Ultime Zoomate di viverethai@ - Tutte 1

viverethai@ ha ricevuto 1192 click!

Feed Rss Vivere Thai - Vivere in Thailandia

Thailandia & turismo per disabili: 6 luoghi da visitare in carrozzina

La Thailandia sta per diventare una nazione turisticamente accessibile,nonostante ciò al momento muoversi e spostarsi in Thailandia per un disabile non è affatto semplice,Hotel poco accessibili,rampe e bagni nonidonei,marciapiedi impercorribili,escursioni off/limits.
Proprio qualche giorno fà la Tourism Authority of Thailand (TAT) ha lanciato  itinerari pilota in nove province con lo slogan ‘Tourism for All’ per promuovere il concetto di turismo universalmente accessibile, incoraggiare la creazione di programmi di viaggio per turisti disabili e lo sviluppo di infrastrutture adeguate in tutto il Paese. Le destinazioni pilota del programma includono nove tra le più famose province del Regno: Bangkok, Exotic Lanna, Chiang Mai Nature & Art, Ratchaburi Wonderful Town, Pattaya Remaining Memories, Kanchanaburi Andaman

Pearl, Phuket, Northeast Spicy Isan, Khon Kaen Precious Treasure, Ayutthaya Fertile Land, Nakhon Ratchasima.

Detto ciò nell'attesa che il progetto venga ufficialmente lanciato,abbiamo cercato di risolvere al meglio la situazione con una serie di luoghi da poter visitare in carrozzina...






1.Wat Phra That Doi Suthep di Chang Mai il tempio  è situato a 15 km dal centro di Chang Mai, sulla collina Doi Suthep, è dotato di un ascensore riservato alle persone disabili. Con questo ascensore sarà possibile evitare i 300 scalini che permettono di arrivare alla terrazza della collina.







2.L’Elephant camp di Chiang rai si trova lungo le rive del fiume Rimkok, si può raggiungere facilmente con un minivan fin dentro il villaggio, si puo’ visitare il centro senza problemi, non ci sono barriere architettoniche. Non si puo’ andare sull’elefante ma si puo’ passare del tempo con loro dando banane o bamboo.







3. Mercato galleggiante di Bangkok,Si può raggiungere facilmente con un Minivan,è possibile fare un giro in motolancia con un piccolo aiuto a salire la carrozzina in barca. 










4.Khao Takiab è una montagna vicino Huahin,con vista mozzafiato sul mare,nonchè punto di ritrovo di molte scimmie. La montagna ha due punti di accesso,di cui uno facilmente raggiugibile dal villaggio dei pescatori con auto o minivan. 







5. Grand Palace di Bangkok "Il palazzo reale" con secoli di storia,residenza ufficiale del re di Thailandia dal 1785 Luogo ideale con ampi spazi per manovrare la carrozzina.











6.Chinatown Bangkok,Chinatown è molto accessibile e facile da percorrere in carrozzina. Tuttavia, può essere abbastanza affollata...Facilmente raggiungibile in auto o con minivan. Qui potete trovare tanti mercatini dove poter acquistare souvenir.









Tag : disabili, guida, luoghi da visitare, thailandia
Sat, 07 Oct 2017 10:23:00

Thailandia,Presto assicurazione obbligatoria per tutti i viaggiatori

Una nuova proposta stabilisce che tutti i turisti che visitano la Thailandia dovrebbero dimostrare la prova dell'assicurazione di viaggio. Il disegno di legge proposto dal Ministero del Turismo e dello Sport, sarà successivamente riesaminato dalla Commissione Nazionale per la Turismo.
Il Ministero nella nota dichiara;" Il nostro paese non può adeguatamente monitorare o soddisfare le esigenze del grande numero di turisti che ogni anno visitano il paese,la Thailandia quest'anno prevede di ospitare ben oltre 30 milioni di turisti,una buona parte dei viaggiatori non sono coperti da un assicurazione sanitaria,ogni anno aumenta il numero di incidenti stradali che coinvolgono i turisti,molti di loro non possono permettersi di pagare le loro spese mediche e la situazione è diventata insostenibile,pertanto abbiamo deciso di proporre il disegno di legge che probabilmente verrà introdotto a breve".



Tag : assicurazione viaggio thailandia, ministero, obbligatoria, viaggiare sicuri
Mon, 05 Jun 2017 19:12:00

Guida alla sopravvivenza in Thailandia: 5 regole da rispettare assolutamente!

La Thailandia,una delle destinazioni turistiche più in voga negli ultimi venti anni,anche nota come "terra del sorriso" conosciuta come paese cordiale e ospitale,ma non sempre tollerante ai comportamenti degli stranieri che a volte non rispettano le tradizioni e le culture dello stesso. Con questa breve guida volevamo elencare le 5 regole d'oro da seguire e rispettare in Thailandia,regole che ovviamente seriviranno a tutti voi,per poter trascorrere al meglio la vostra vacanza nel totale rispetto della popolazione. N.B alcune di queste regole se non rispettate potrebbero costarvi carissimo "multe,carcere o addirittura ergastolo!"

1.Il Saluto Thailandese
In thailandia non ci si stringe la mano,quando ci si saluta.Il saluto Thailandese viene chiamato Wai ed è costituito da un inchino a mani giunte,abbassando leggermente la testa. Questo ovviamente per il popolo thailandese è un buon esempio di rispetto.

2.Mai perdere il controllo
Perdere il controllo e sbottare soprattutto in pubblico è considerato volgare per il popolo Thailandese,pertanto si raccomanda di mantenere un atteggiamento educato e tranquillo. I thailandesi in genere sono molto tolleranti ed eviterebbero ogni tipo di discussione.

3. La Famiglia Reale
In Thailandia è vietato insultare la Famiglia Reale,per i thailandesi il re e la sua famiglia sono estremamente importanti,pertanto criticarla e insultara può essere considerato "lesa maestà" ciò potrebbe portarvi alla carcerazione e addirittura all'ergastolo. Molta attenzione anche alle bandiere,un eventuale sfregio alla bandiera potrebbe costarvi carissimo come già accaduto in precedenza per due giovani turisti italiani.

4.Le Scarpe
Togliere le scarpe prima di entrare in casa di un Thailandese,questo è un segno di rispetto.

5.Coppie e comportamenti in pubblico
Le coppie dovrebbero prestare molta attenzione soprattutto in pubblico,evitando baci e comportamenti considerati "osceni". I thailandesi non amano baciarsi in pubblico e pertanto è considerato un gesto di cattivo gusto.


Tag : guida, guida e consigli, regole thailandia, thailandia
Thu, 27 Apr 2017 13:21:00

Intervista a Riccardo Pantò,Cuoco italiano emigrato in Thailandia

Una decisione per nulla calcolata,una scelta difficile quella di partire ed emigrare in Thailandia. L'intervista a  Riccardo Filippo Pantò,36 anni,Siciliano e con la passione per la ristorazione,emigrato in Thailandia dove vive e lavora da 3 anni."Consiglio la Thailandia a tutti quelli che hanno un grande spirito di adattamento, a cui piace confrontarsi con culture diverse e a chi ha tanta pazienza... Le opportunità non mancano." Sono le parole di Riccardo,che lasciano un pizzico di speranza a tutti quelli che sognano un futuro in Thailandia.

Come riesci a fare Cucina italiana in Thailandia?Viene Apprezzata?
La cucina italiana viene sempre più apprezzata in Thailandia e soprattutto dai Thailandesi, chiaramente qui non ci sono le eccellenze italiane e reperire i buoni ingredienti che fanno il piatto non è semplice ed ancora piuttosto costoso.

In quale Cucina sei specializzato?
Sono nato in Sicilia e quindi cerco di unire i piatti della tradizione siciliana con il gusto locale: Quindi i classici piatti ma anche  fusion con influenza asiatica.

Perchè hai pensato di lasciare l'italia per trasferiti in Thailandia?
Ho lasciato temporaneamente l'Italia per andare in una terra con millenaria tradizione culinaria assolutamente lontana dall'Europa,perchè non ero mai stato in Asia. Inoltre prima di trasferirmi in Thailandia,lessi su una rivista di viaggi uno dei più comuni modi di dire thailandesi :"Mai pen rai" ovvero "Va tutto bene", " Non fa nulla" . Questo mi fece pensare che non era poi tanto diverso da quanto diciamo in Sicilia e che non poteva essere un posto poi così lontano da me!

Quanto si guadagna in Thailandia?
Un cuoco in Thailandia può guadagnare dai 30.000 ai 90.000 Baht (800-2500 Euro) al mese,ma tutto dipende dalle proprie abilità ed esperienze.

Consiglieresti la Thailandia per chi si volesse stabilire qui?
Ovviamente si! Consiglio la Thailandia a tutti quelli che hanno un grande spirito di adattamento,a cui piace confrontarsi con culture diverse e a chi ha tanta pazienza! Lavorare in una terra così lontana culturalmente dall'Italia nei modi di fare e sopratutto nei tempi di lavoro...non è una passeggiata.La lingua thailandese è difficile,ma non necessaria...mentre l'inglese è richiesto in qualsiasi posto di lavoro...

Se qualcuno volesse venire qui per lavoro a bisogno di un visto lavorativo?
Certamente si! Qui la legge permette alle aziende di assumere uno straniero ogni quattro dipendenti,e per i lavoratori stranieri e necessario richiedere un Visto di categoria B "Non immigrant" il quale può essere richiesto con una lettera di assunzione.I costi per la richiesta del visto si aggirano intorno ai 1.000 Euro che di solito vengono ricoperti interamente dal datore di lavoro... Un suggerimento che posso dare a chi volesse trasferirsi in thailandia è di cercar prima lavoro sul web e qualora l'azienda voglia assumerti,potrà richiedere l'eventuale visto. Concludo che: "chi lavora bene ha la possibilità di crescere,soprattutto in thailandia,grazie alla meritocrazia,le opportunità non mancano!"


Tag : intervista, italiani in thailandia, lavorare all'estero
Sat, 22 Apr 2017 16:57:00

I 10 templi più belli della Thailandia

La Thailandia,una delle mete preferite da molti stranieri che ogni anno attira molti visitatori,tra cui molti amanti della storia e delle tradizioni. La Thailandia vanta di numerose opere architettoniche orientali tra cui i famosi templi thailandesi "un vero e proprio imbarazzo della scelta". Oggi andremo insieme a scoprirli e in questo articolo vi proponiamo quali a nostro avviso sono i più belli e sicuramente da visitare.
Ecco la nostra classifica dei 10 templi più belli della Thailandia:


1. Wat Rong Khun























Wat Rong Khun,Meglio noto come il Tempio Bianco, il Wat Rong Khun, distante 15 chilometri dalla città di Chiang Rai,a nordest della Tailandia, è stato recentemente progettato dal pittore visionario Chalermchai Kositpipat il quale intendeva creare un tempio al contempo buddista e induista.

2.Wat Arun



























Wat Arun ,Tempio dell'Alba è un complesso di costruzioni religiose che fungono da tempio buddhista a Bangkok in Thailandia. Il tempio si trova nel distretto di Bangkok Yai, nel popoloso quartiere di Thonburi sulla riva destra del fiume Chao Phraya. Il nome completo del tempio è Wat Arunratchawararam Ratchaworamahavihara.Viene chiamato anche Tempio dell'alba per i meravigliosi effetti cromatici che le prime luci del mattino gli conferiscono.

3.Wat Phra Kaew

























Il Wat Phra Kaew; nome ufficiale completo Wat Phra Sri Rattana Satsadaram è considerato il più sacro tempio buddhista in Thailandia,nonchè punto di riferimento di molti visitatori provenienti da tutto il mondo. Si trova nel centro storico di Bangkok. 

4.Wat Phra Si Sanphet
























Wat Phra Sri Sanphet è il tempio più bello della città di Ayutthaya.Si trova subito a sud dell'antico palazzo. È composto da tre grandi stupa, risalenti alla famiglia di re Rama Thibodi II e del padre, vissuti nel XV secolo


5.Wat Phrathat Doi Suthep 


























Wat Phrathat Doi Suthep è un tempio del Buddhismo Theravada nella Provincia di Chiang Mai. Il tempio è spesso indicato come "Doi Suthep" anche se questo è in realtà il nome della montagna su cui è situato. Si trova a 15 km dalla città di Chiang Mai ed è un luogo sacro per molti thailandesi.

6.Wat Chaiwatthanaram























Wat Chaiwatthanaram Tempio del lungo regno e dell'era gloriosa è un tempio buddhista situato a Ayutthaya, in Thailandia. È una delle maggiori attrazioni turistiche del luogo e uno dei templi più belli di tutto il paese.La costruzione del tempio iniziò all'incirca nell'anno 1630 e fu fortemente voluta dal re Prasat Thong che lo volle edificare in quella precisa zona in memoria di sua madre che nacque in quei luoghi.

7.Wat Pa Phu Kon

























Wat Pa Phu Kon si trova nel villaggio di Ban Na Kham  nel comune (Tambon) Ban Kong (บ้าน ก้อง) nel distretto (Amphoe) Na Yung (นา ยูง), la parte nord-occidentale della provincia di Udon Thani nella regione nord-est della Thailandia, noto come Isan.

8.Wat Yai Chai Mongkhon























Wat Yai Chai Mongkhon tempio molto antico con uno stupa risalente a re Naresuans (1590-1605). Si trova nella città storica di Ayutthaya.


9.Wat Chiang Man























Wat Chiang Man fu forse costruito dal fondatore della città, il re Mengrai: se così fosse, questo edificio sarebbe il più vecchio di Chiang Mai (XIII sec.). In questo santuario i thailandesi venerano due tesori: un'antica statuetta del Buddha in cristallo di roccia , che avrebbe il potere di far piovere.

10.Preah Vihear





















Preah Vihear è un tempio induista eretto durante l'Impero Khmer e situato lungo il confine tra la Thailandia e la Cambogia.

Tag : best temple thailand, classifica, guida, storia thailandia, suggerimenti, templi thailandia, vacanze
Thu, 20 Apr 2017 09:54:00

I 10 lavori per gli stranieri in cerca di lavoro in Thailandia

Non cè un giorno che non riceviamo email da parte dei nostri utenti che chiedono dei posti di lavoro in Thailandia.E così abbiamo pensato che fosse arrivato il momento di pubblicare un post dettagliato sulle possibilità di lavoro per expat e cittadini italiani in thailandia.
Ogni anno un considerevole numero di cittadini italiani e stranieri decidono di trasferirsi a vivere e lavorare in thailandia,Negli ultimi anni abbiamo avuto modo di conoscere tantissime persone che lavorano in thailandia dall'insegnante di inglese,passando per quelli che vendono abiti su Ebay,dai ristoratori fino ad arrivare agli agenti immobiliari,insomma un vero e proprio campo di battaglia e terreno fertile per lo straniero in cerca di successo... Con questo post  volevamo ribadire che se si vuole veramente lavorare in Thailandia, è possibile...vediamo come e quali sono i 10 lavori per gli stranieri,più in voga del momento...



1. Insegnare Lingue in Thailandia
L'Opportunità di insegnare lingue in Thailandia come l'inglese è molto alta,considerando l'elevata richiesta di insegnati.l’Inglese è la lingua più utilizzata al mondo e un paese come questo non ha nessuna voglia di restare indietro coi tempi.
La certificazione TEFL o TESOL non è un requisito fondamentale per insegnare in Thailandia, ma molte scuole lo trattano come una qualifica ulteriore.
Il sito www.ajarn.com può darti un grossa mano per trovare il tuo primo lavoro come insegnante di inglese o di qualsiasi altra materia richiesta, purché insegnata in inglese. Questo sito viene utilizzato dalla maggior parte delle persone in cerca di occupazione e nella sezione “jobs” potrai vedere le ultime offerte di lavoro o utilizzare i filtri ricerca in base alle tue esigenze. I salari sono di circa 30/40.000 Baht al mese.

2. Agente Real Estate
A causa del mercato immobiliare in forte espansione in Thailandia,le aziende come CBRE danno lavoro a molti stranieri assunti per prendersi cura della vendita e di progetti immobiliari (Condo,Ville,Multiproprietà) etc... In particolare tra Samui e Phuket si cercano agenti stranieri con forte predisposizione nelle vendite.

3. Lavorare come Istruttore Sub/Diving
Se disponi di un brevetto PADI certificato,potresti diventare un istruttore subacqueo in uno dei punti d'immersione più popolari come Koh Tao,Phi-Phi Island o Krabi.
Gli Istruttori guadagnano circa 30/40.000 Baht al mese, Per chi non dispone di un brevetto PADI potrà valutare un eventuale corso di istruttore direttamente in loco.

4. Lavorare da casa con Fiver.com
Fiver è stata la prima piattaforma dedicata al lavoro freelance. È in pratica un’immenso marketplace, molto noto negli Stati Uniti e nel mondo anglofono ma ancora ignorato dalla maggior parte degli italiani, dove è possibile vendere o comprare qualsiasi cosa al prezzo base di 5 dollari.  Se sei un freelance,designer,fotografo o semplicemente un artista allora fiver è il luogo ideale.... Servizi, prodotti, slogan, incantesimi, talismani d’amore… Quando dico qualsiasi cosa intendo realmente qualsiasi cosa. Cerchi aiuto per salvare la tua relazione? Vuoi ricevere una cartolina dalle Maldive o una manciata di sabbia dalle Hawaii? Non c’è limite a quello che puoi trovare su Fiverre di conseguenza neppure a quello che puoi vendere.
Il marketplace ti permette di guadagnare fino a 100$ al giorno.

5. Gestire un Bar/Ristorante o Hotel
Molto spesso capita di vedere uno straniero lavorare in un bar o un ristorante in Thailandia, in particolare su isole come Samui e Phuket, e nel centro di Bangkok. Questi posti di lavoro di solito vengono assegnati ad amici,familiari etc...ma se hai una buona esperienza, allora vale la pena andare a fare due chiacchiere con il proprietario...
Allo stesso modo, se hai esperienza professionale nella gestione alberghiera, faresti bene a contattare gli alberghi di fascia alta a Bangkok. Le catene alberghiere più grandi spesso aprono posizioni di gestione di alto livello per cittadini stranieri.

6. Lavorare nelle ONG
Le Ong di tutto il mondo hanno bisogno di personale altamente specializzato soprattutto in Thailandia Il settore della cooperazione è in continuo fermento e ogni giorno si aprono nuove posizioni, anche di alto livello e responsabilità. Se hai qualifiche nello sviluppo sociale umanitario,puoi consultare le posizioni su Devex

7. Lavorare in Ambasciata o con le Nazioni Unite
Di tanto in tanto si aprono posizioni con ambasciate straniere e alle Nazioni Unite. Le posizioni hanno dei  requisiti molto specifici, e i processi di applicazione possono essere molto lenti.Sarà necessario controllare i siti web regolarmente. 

8. Lavorare per le Agenzie di Moda/Tv
In particolare a Bangkok sono numerose le Agenzie di moda e televisione in cerca di volti stranieri per sfilate di moda,comparse televisive e film,una in particolare è l'agenzia Applemodels sempre alla ricerca di nuovi volti da inserire nel mondo della moda thailandese.
Se interessati potrete inviare la vostra candidatura tramite il loro sito ufficiale  http://applemodels.com/become-a-model

9. Lavorare per una Multinazionale
Spesso si dimentica che ci sono migliaia di multinazionali che operano in Thailandia, quindi se hai esperienza manageriale,Vai su LinkedIn per trovare le aziende con uffici in Thailandia e in mettiti in contatto con loro su  possibili aperture.

10. Diventa uno scrittore Freelance
Se siete pratici con le parole e bravi a scrivere,soprattutto in inglese,c'è sempre l' opportunità per scrittori  su siti come Upwork.com una piattaforma che permette a clienti (dal piccolo freelancer alla grande multinazionale) di trovare i migliori professionisti al mondo per i loro progetti.


Tag : insegnare, italiani in thailandia, lavoro, offerte di lavoro in thailandia, stranieri, trovare lavoro in thailandia
Thu, 06 Apr 2017 18:12:00

Postepay in Thailandia,funziona?

Con questo articolo volevamo chiarire ogni dubbio sull'utilizzo della Postepay in Thailandia...Molti viaggiatori ed expat ci hanno chiesto se la "Postepay funziona in ThailandiaLa risposta è ovviamente sì,funziona in qualsiasi ATM che accetta il circuito internazionale VISA Electron.Inoltre può essere utilizzata per effettuare acquisti nei centri commerciali,7eleven,e qualsiasi altro negozio che accetta il circuito VISA "Pertanto è consigliabile verificare prima di effettuare un acquisto con carta postepay che il circuito venga accettato".
Ricordiamo inoltre che i tassi di commissione per quanto riguarda i prelievi con carta postepay in Thailandia sono abbastanza elevati,circa 5 euro per ogni prelievo "180 baht" e il limite di prelevo giornaliero è di euro 250,00.
La Postepay è una carta ricaricabile,nata principalmente per effettuare "acquisti online,pagamenti etc..." e non tanto consigliabile per viaggi all'estero,ma allo stesso tempo utilissima in caso di emergenza... Quindi un consiglio "Portatela sempre dietro"!!

Se il vostro obbiettivo è quello di rimanere per molto tempo in Thailandia,ondevitare gli elevati costi di commissione per ogni prelievo;vi suggerisco l'apertura di un conto corrente "ciò vi permetterà di risparmiare moltissimo"; qui una guida su come aprire un conto corrente in thailandia.

Tag : carta, funziona, postepay, postepay in thailandia, visa electron
Fri, 17 Mar 2017 10:11:00

Voli lowcost per la Thailandia con Globehunters

Oggi volevamo parlarvi di un sito che permette di trovare voli a prezzo stracciato,molto utile se state pensando di partire dall'Inghilterra per recarvi in Thailandia.Il sito in questione si chiama Globehunters e fà riferimento ad un azienda con base a Londra.
La piattaforma estrapola di continuo i prezzi dei biglietti da tutte le compagnie tradizionali e lowcost,in seguito le ordina sulla base del loro costo e ne formula la tariffa più bassa.
Globehunters inoltre offre alloggi,tour, noleggio auto e servizi turistici per ogni parte del mondo,dalla Thailandia alle vacanza in città, o addirittura ad  una vacanza speciale su un'isola di lusso alle Maldive.Se sai già dove andare e quando sarà sufficiente inserire i giorni in cui devi spostarti, l'aereoporto di partenza e quello di arrivo. Cliccando su "Cerca" verranno visualizzati tutti i voli, già ordinati per prezzo e con eventuali scali.
Insomma una risorsa davvero utile alla portata di tutti...Potete collegarvi al loro sito web per garantirvi il miglior prezzo http://www.globehunters.com/











Tag : globehunters, lowcosto, thailandia, voli
Tue, 14 Mar 2017 16:47:00

Inviare Soldi in Thailandia e risparmiare con Transferwise


Abbattere i costi delle banche e trasferire denaro online in totale sicurezza"  è la missione di Transferwise, un innovativa startup che ha già fatto risparmiare tanti soldi a exapt e viaggiatori grazie ai suoi prezzi molto vantaggiosi. Vediamo come funziona Transferwise e come fare per utilizzare questo sito per inviare soldi online in thailandia risparmiando.E' utile sapere che esistono diverse alternative per inviare denaro ed effettuare bonifici internazionali senza pagare esorbitanti commissioni bancarie, soprattutto quando si vuole fare un trasferimento di denaro in due valute diverse. Sono tantissime le risorse online per inviare denaro all'estero e oggi vogliamo analizzare nel dettaglio cos'è e come funziona Transferwise.


Come funziona Transferwise:
Il sito ideato dai fondatori di Skype, e l'obbiettivo è eliminare i costi elevati di bonifici internazionali e abbattere i tassi di cambio. Come? In poche parole, quando utilizzi il servizio offerto da Transferwise, i tuoi soldi verranno trasferiti su un conto che questa startup ha nello stesso paese in cui ti trovi.



Transferwise è un vero e proprio servizio peer-to-peer che opera da intermediario tra te e un altro utente che ha bisogno di trasferire denaro. Faccio un esempio pratico per aiutarvi a capire meglio il funzionamento: vuoi fare un bonifico e trasferire una certa somma di denaro dall'Italia su un conto thailandese, quindi devi inviare soldi convertendo da EUR a THB. Tramite carta di credito o bonifico bancario, invii i soldi a Transferwise e il software del sito si mette alla ricerca di un thailandese che deve trasferire soldi in Italia.In questo modo i nostri soldi non lasciano mai il nostro paese e di conseguenza non viene effettuato un bonifico internazionale diretto.Le commissioni minime sono solitamente di 2,95€ per importi fino a 200€ e dello 1,5% per importi superiori.




Come avviene l'invio dei tuoi soldi:


Potete registrarvi cliccando QUI
Dopo aver effettuato la registrazione su Transferwise, dovrai specificare i dettagli del tuo trasferimento come l'importo e l'IBAN del conto corrente di invio e di ricezione. Come specificato in precedenza, invierai questo importo sul conto di Transferwise presente nello stesso paese (o con la stessa valuta).Ricordiamo che Il denaro sarà trasferito sul conto di ricezione in circa 3 giorni lavorativi.

Il servizio di trasferimento di denaro offerto da questa innovativa piattaforma, è particolarmente utile per chi vive e lavora all'estero, per coloro che ricevono soldi in una determinata valuta e hanno bisogno di inviare denaro in una valuta diversa, liberi professionisti che ricevono pagamenti da altre nazioni, pensionati che vivono in una nazione differente e tutte le persone che non vogliono regalare soldi alle banche.



Tag : bonifico thailandia, inviare soldi in thailandia, invio denaro, trasferwise
Mon, 06 Mar 2017 11:53:00

Scrivere un curriculum in Thailandese con il frasario di bab.la

Scrivere un curriculum in thailandese,sappiamo tutti che non è semplice,soprattutto se il thailandese non è la nostra lingua madre. Da anni internet offre ormai migliaia di strumenti che permettono la traduzione automatica dei nostri testi,documenti etc...  Il risultato concreto delle traduzioni automatiche, però, lascia spesso desiderare:  traduzioni errate,incongruenti,approssimative e spesso completamente fuori luogo.
Proprio per questo motivo oggi volevamo parlarvi di un in interessante frasario o meglio un portale linguistico Bab.la dove coloro che amano le lingue possono,incontrarsi,scambiarsi idee e imparare i diversi linguaggi grazie all'aiuto e collaborazione l'uno dell'altro.
La versione italiana di Bab.la inoltre risulta utile nella ricerca di lavoro,sia per gli italiani che intendono presentare un cv in lingua straniera Es."Thailandese" che per gli stranieri che intendono candidarsi per aziende italiane.
Il frasario è diviso in 4 categorie: Domande di lavoro,scrittura accademica,businness e corrispondenza.La categoria domande di lavoro affronta e risolve temi come la realizzazione di un curriculum,lettera di motivazione  e la lettera di referenza.Ogni frase utile alla realizzazione della nostra candidatura viene quindi analizzata nelle sue diverse componenti e nelle sue possibili traduzioni in 28 lingue: (compresa la lingua Thailandese). Inoltre sul sito potete trovare magazine riguardo la vita all'estero, giochi linguistici, test, coniugazioni verbali per 12 lingue, frasari in ambito d'istruzione, lavoro o viaggi e una piattaforma di stage. 
Il frasario è disponibile gratuitamente al sito Bab.la



Tag : bab.la, curriculum, dizionario, frasario, lavoro estero, thailandese
Fri, 03 Mar 2017 17:35:00