Ultime Zoomate di napatri@ - Tutte 3

napatri@ ha ricevuto 2170 click!

Feed Rss CercoCerco

La prima sposa single d' Italia

Sposa single

Si chiama Laura Messi ed è la prima sposa d' Italia single. Laura ha deciso di sposarsi con se stessa. Quello di Laura è stato a tutti gli effetti come un matrimonio tradizionale salvo il fatto che mancava lo sposo.

 

 Laura aveva detto ad amici e parenti che se entro i 40 anni non avesse trovato la sua anima gemella si sarebbe sposata da sola, ha spiegato che lei crede fermamente che ogni persona debba innanzitutto amare se stessa e che si può vivere una fiaba anche senza aver trovato il principe azzurro.

 Laura ha organizzato un vero e proprio matrimonio nuziale con tanto di abito e di fede, due anelli intrecciati in uno solo. Non è mancato nemmeno il viaggio di nozze. Dopo la cerimonia con gli amici e parenti la Messi è partita per Marsa Alam, logicamente sempre da sola.

 A celebrare il matrimonio della sposa single è stato un amico che per l' occasione ha indossato anche una fascia tricolore. Nonostante la cerimonia non ha valore ne legale ne religiose, Laura assicura che le emozioni provate sono state assolutamente reali: "Ho promesso di amarmi per tutta la vita e di accogliere i figli che la natura vorrà donarmi”. Anche i familiari sono stati molto felici, compreso il fratello che all'inizio era scettico sulla idea e invece poi ha finito per commuoversi accompagnandola verso l' altare.

 Quello di Laura non è in realtà il primo matrimonio di un single, già mesi fa un uomo di Napoli aveva deciso di sposarsi da solo ma Laura stava già organizzando il suo matrimonio da diversi anni e finalmente è riuscita a coronare il suo sogno , inoltre afferma che se un giorno troverà un uomo con cui progettare un futuro ne sarà felice, ma che la sua felicità non dipenderà da lui.  


Tag : Strano ma Vero
Fri, 22 Sep 2017 11:19:03 +0200

Hotel offre dei pesci rossi ai clienti che si sentono soli

Pesci rossi

Se non avete voglia di passare la notte da soli allora dovete sapere che esiste un hotel in Belgio che offre un servizio particolare. Per soli 3,50 € a notte potete affittare un pesce rosso che vi terrà compagnia durante la notte.

 

 L' hotel si trova a Charleroi, vicino a Bruxelles è da la possibilità tra i vari servizi quello di poter affittare un pesce rosse per evitare di sentirsi soli durante il pernottamento. L' hotel offrirebbe il “noleggio del pesce” già da diversi anni: “Abbiamo iniziato alcuni anni fa”, ha spiegato il direttore dell’albergo David Dillen ai giornalisti. “L’idea era quella di sorprendere i nostri ospiti, come cerchiamo di fare sempre. È interessante vedere come la gente reagisce: sorridono, fanno fotografie, condividono sui social media. Affittiamo diversi pesci a settimana”.

 Il direttore, inoltre, ha dichiarato che l’idea di prendere un pesce era inizialmente nata per intrattenere gli ospiti durante il check-in, ma hanno visto che l’animale aveva talmente tanto interesse che ha deciso di creare il servizio, dando la possibilità di affittare il pesce. L' albergo ci tiene anche a precisare che nessuno pesce viene maltrattato e che hanno anche un grande acquario nel magazzino delle pulizie, con un riparo, ossigeno e piante.

 La storia è diventata nota quando la produttrice radio Michelle Cook ha condiviso la foto di un pesce rosso in una vasca accanto a un cartello che lo offre in affitto per 3,50 euro a notte.  


Tag : Strano ma Vero
Thu, 21 Sep 2017 10:41:16 +0200

Pittura per esterni MaxMeyer

Verniciare pareti esterne

La verniciatura di pareti interne ed esterne di una casa è un'operazione che viene fatta al momento dell'allestimento iniziale degli ambienti e che periodicamente deve essere fatta per permettere alle pareti di traspirare. La pittura e l'allestimento degli ambienti domestici richiedono tempo e pazienza perché è importante che ogni cosa sia in linea con i gusti e le esigenze di coloro che vivranno gli spazi.

 

Le pareti possono essere pitturate in tantissimi modi differenti. Il colore più classico è il bianco. Per chi invece desidera essere un po' fuori dal comune sono disponibili tantissimi colori particolari o vivaci oppure optare per tecniche di pittura moderne e accattivanti impiegando rulli o spugne.

La regola generale è quella di riflettere sulla propria personalità e ricreare un ambiente domestico in linea con questa. La casa sarà vissuta come un rifugio e quindi è indispensabile realizzare ambienti in cui siano trasmesse sensazioni di serenità e tranquillità. Per questo è possibile scegliere uno stile da adattare ad ogni ambiente della casa oppure optare per uno diverso a seconda della tipologia di stanza. Per esempio la camera da letto potrà essere arredata con gusto soft e delicato, mentre la cucina avrà un aspetto più dinamico e colorato. Le scelte ovviamente sono soggettive ed è importante adattarle ai propri gusti. Vediamo alcuni degli stili che vengono maggiormente utilizzati nell'arredamento così da facilitare la decisione.

Lo stile moderno è sicuramente quello più gettonato e proposto dai negozi specializzati. L'arredamento prevede mobili dal design lineare ed essenziale, mentre per quanto riguarda i colori la maggior parete degli elementi sono in toni neutri come il grigio oppure il bianco, anche se ultimamente si vedono sempre più mobili e complementi in colori accesi e vivaci (come giallo, verde, blu, rosso, ecc.). Lo stile moderno è perfetto per coloro che desiderano far sembrare la casa sempre sempre perfetta. Le linee squadrate dei mobili e rafforzano il concetto di ordine dando armonia e simmetria all'ambiente.

Scegliere uno stile etnico è la soluzione ideale per chi ama gli ambienti tranquilli e rilassanti, dove siano i toni caldi a prevalere in ogni aspetto dell'arredamento, dai mobili alle luci. Il materiale principalmente usato per gli elementi di stile etnico è il legno scuro e molti dei complementi d'arredo sono più bassi del normale, quasi raso terra. Per quanto riguarda l'aspetto dell'arredamento vero e proprio ad esempio è meglio scegliere tavolini bassi per il living assieme a grandi cuscini su cui sedersi, mentre letti dal timbro orientale simili ai futon giapponesi per la zona notte.

Anche gli esterni, ovviamente meritano una particolare attenzione perché l'aspetto della casa che si vede di più è quello esteriore. Per chi possiede un giardino è importante arredare anche questo ambiente in maniera accogliente per poterlo sfruttare durante i mesi caldi. Allo stesso tempo è fondamentale scegliere vernici resistenti per le pareti esterne della tua abitazione, così da non dover necessariamente pitturare ogni anno i muri di casa.

Coloro che non amano distaccarsi troppo dalle tradizioni e adorano mobili vecchio stampo, sicuramente la scelta migliore è quella dello stile classico o, in alternativa, dell'arte povera. Molti amano anche notare sui propri oggetti i segni di usura lasciati dal tempo, per sottolineare l'aspetto antico dei mobili. Lo stile classico dona alla casa un aspetto estremamente curato, elegante e attento ai piccoli dettagli.

Ora che sono stati analizzati gli stili di arredamento più in voga al è necessario parlare dell'aspetto relativo al bricolage e al fai da te. La casa ideale deve avere un aspetto pulito e ordinato e quindi è importante scegliere vernici di qualità capaci di durare a lungo e semplici da pulire in caso di bisogno. Per queste ragioni, i prodotti professionali MaxMeyer, in particolar modo la pittura per esterni MaxMeyer e la pittura per interni MaxMeyer, sono la soluzione ideale nel caso in cui si debbano muri esterni o interni.

Le vernici MaxMeyer sono lavabili e quindi facili da pulire. Una delle principali caratteristiche del brand è quella di fornire ai propri clienti una vasta gamma di toni di colore tra i quali scegliere. MaxMeyer va ben oltre la classica vernice di colore bianco offrendo tantissime nuance di tinte, comprese quelle più originali come il rosso, il verde, il giallo, il blu elettrico e molte altre ancora. Scegli la pittura giusta a seconda dell'ambiente che devi rinfrescare. Il brand è in grado di soddisfare ogni esigenza. Oltre alle vernici è possibile acquistare il necessario come pennelli, rulli, spugne, ecc. scegliendo tra i tantissimi prodotti per il bricolage MaxMeyer. I prodotti professionali MaxMeyer sono una garanzia per facilitare il pesante compito di verniciatura delle pareti ed è facile trovare tutte le attrezzature necessarie nei negozi specializzati oppure online.


Tag : Acquisti e consigli
Tue, 12 Sep 2017 09:47:32 +0200

Il palazzo della memoria di Sherlock Holmes esiste realmente

Palazzo della memoria di Sherlock Holmes

Il palazzo della memoria di Sherlock Holmes che utilizza per risolvere i casi esiste realmente e si basa sulla tecnica dei loci che risale ai tempi degli antichi greci.

 

 Chi ha letto i racconti di Sir Arthur Conan Doyle su Sherlock Holmes o ha visto i film e serie basati sul più famoso investigatore della letteratura inglese, sa che Sherlock, per risolvere i casi, fa spesso uso al palazzo della memoria.

 La tecnica mnemonica utilizzata dall' investigatore Holmes è un trucco utilizzato già ai tempi degli antichi greci che consente di ricordare una serie di nomi immaginando di collocarli in luoghi fisici conosciuti permette.

 Stando alle testimonianze lasciateci dagli antichi greci il primo ad usare la tecnica del palazzo della memoria, detto anche tecnica dei loci è stata utilizzata per la prima volta dal poeta lirico greco del 550 a. C. Simonide di Ceo. Secondo le testimonianze un palazzo in cui si trovava nel corso di un banchetto crollò poco dopo che Simonide era uscito. Riconoscere i commensali sfigurati sotto le macerie era impossibile, e il poeta diede un contributo fondamentale ricordando dove fossero seduti prima della tragedia.

 La tecnica dei loci” consiste nel fissare nella memoria la successione dei luoghi di un percorso a noi familiare come ad esempio la propria casa e collegarli alle informazioni da ricordare. In pratica è una tecnica di miglioramento della memoria che utilizza la visualizzazione di elementi per ricordare e organizzare le informazioni.

 A dimostrare che questa tecnica non è solo frutto della letteratura c'è uno studio pubblicato su Neuron, secondo il quale le nostre capacità mnemoniche sarebbero in qualche modo sotto sfruttate.

 Gli scienziati della Radboud University (Olanda) e del Max Planck Institute of Psychiatry di Monaco hanno chiesto ai migliori memorizzatori al mondo di mandare a mente una lista di 72 nomi in soli 20 minuti. I campioni hanno rievocato correttamente in media 71 nomi su 72. Nella stessa prova, volontari normali hanno ricordato correttamente soltanto 26 nomi.

In seguito i volontari hanno partecipato a un allenamento di sei settimane durante il quale ogni giorno, per 30 minuti, camminavano fisicamente in un luogo familiare, come la propria casa, immaginando di collocare in vari punti gli elementi da ricordare, connotandoli in modo vivido e un po' bizzarro. Dopo 40 giorni di esercizio, i volontari sono riusciti a ricordare correttamente in media 62 nomi, e a quattro mesi di distanza hanno rievocato correttamente 48 nomi.

Quindi se il vostro sogno e stato quello di diventare i nuovi Sherlock Holmes prima dovete esercitavi con la tecnica dei loci.


Tag : Scienze e Tecnologia
Thu, 07 Sep 2017 21:44:10 +0200

Come fare a conoscere nuove persone e come trovare, nell'eventualità, anche l'anima gemella?

Dating

Oggi Cupido lavora a colpi di bit e byte direttamente sulla rete: eh si, perché basta un semplice click sul proprio smartphone o pc per entrare subito in contatto con persone di ogni dove e di qualsiasi cultura, sesso ed età.

 

Il web infatti, offre numerosi siti di dating online e app di incontri che permettono di interagire con più soggetti contemporaneamente. Ce n'è davvero per tutti i gusti: per chi cerca il classico mordi e fuggi, chi qualcosa di più profondo o semplicemente qualcuno con cui scambiare quattro chiacchiere.

 Uno dei grandi problemi però di quando si cerca un servizio efficiente, e che è bisogna pagare: della serie “se ti piace il mio prodotto, lo compri”. Ma fortunatamente non è sempre così.

In questo ampio panorama infatti fa eccezione Lovepedia, un sito di incontri 100% gratuito e made Italy, premiato dagli utenti della rete per la qualità dei suoi contenuti e della grafica come Miglior Sito dell’anno dal 2012 al 2016.

 L'iscrizione a Lovepedia è davvero facile ed immediata: può essere effettuata attraverso la creazione di un account o registrandosi con il proprio Facebook o Google Plus. In questi ultimi casi non verranno pubblicati o condivisi contenuti di alcun genere all'interno delle rispettive bacheche dei due social così da garantire la privacy dell'utente.

 Una volta creato l'account si può procedere con la realizzazione del proprio profilo personale: è importante compilarlo dettagliatamente in quanto in questo modo si hanno sicuramente maggiori garanzie di successo e di facile approccio.

 Si va da informazioni che riguardano il proprio aspetto fisico, come la statura o il colore degli occhi, a dettagli generali come il titolo di studio, tipo di professione e interessi. È possibile scrivere una propria biografia inserendo una descrizione di se stessi e di come si immagina il primo appuntamento: su quest'ultimo punto si può giocare tanto con la fantasia.

 Si può creare una propria gallery personale con le foto che ci rappresentano al meglio, facendo attenzione ad omettere quelle volgari, che ad ogni modo non verranno approvate dallo staff (stesso discorso riguarda quelle in cui vengono ritratti personaggi famosi). È consigliato inserire una foto di sé attuale per consentire a chi sta dall'altra parte dello schermo, di vedere con chi sta chattando e farsi subito un'idea.

 Inoltre si può specificare il motivo per cui ci si iscritti a Lovepedia e di cosa si è in cerca, se di una relazione duratura oppure occasionale, un'amicizia o semplicemente di un dialogo via chat o email.

 Le informazioni inserite nel profilo sono importanti anche per i “Filtri di ricerca”. E si, perché un altro dei vantaggi nell'utilizzare Lovepedia è la possibilità di impostare dei filtri che non solo consentono di trovare persone maggiormente affini ai propri gusti, ma che nel contempo permettono di non essere contattati da chi proprio non ci piace.

 Come funziona quindi la ricerca utente?

 Basterà andare sulla sezione “Persone” e impostare i filtri raggruppati in 5 categorie: Generale, Aspetto, Relazioni, Cultura Interesse. Sarà possibile quindi scegliere ad esempio tra il segno zodiacale, l'aspetto fisico, l'età, città, e anche la data dell'ultimo accesso in modo da avere maggiori possibilità di contattare persone particolarmente attive all'interno della community.

 Contattare qualcuno che ha particolarmente colpito il nostro interesse è davvero un gioco da ragazzi grazie alla chat e alla possibilità di inviare messaggi privati e regali virtuali.

 Cosa fare per inviare i regali virtuali?

 Occorre accumulare i Lovepoint, ovvero i punti fedeltà che vengono accreditati automaticamente quando vengono eseguite determinate azioni, come ad esempio l'ingresso giornaliero al sito da pc o dall'app.

 Eh si, perché Lovepedia ha una sua app disponibile per tutte le piattaforme. L'app può essere scaricata direttamente sullo smartphone attraverso dei semplici click.

 Così come per il lato desktop, l’interfaccia si presenta semplice e immediata, rendendo la navigazione fruibile senza troppi intoppi. In questo modo diventa più facile tenere sottocchio sia i nuovi profili che i vecchi, oltre ai messaggi in posta privata che la chat. In qualsiasi momento sarà possibile visualizzare chi ci ha contattati e se la persona che ha attirato la nostra attenzione ha risposto al nostro romantico o simpatico messaggio, e se è online.

 È possibile gestire i contatti creando una lista dei preferiti, così da averli sempre a portata di click. Nel contempo è possibile bloccare tutti quelli che invece ci infastidiscono e da cui non vogliamo essere contattati né con un messaggio privato né in chat.

 Si può interagire con gli utenti in vari modi: oltre alla messaggistica infatti, è possibile ad esempio valutare le foto degli utenti e soprattutto si possono commentare le notizie che quotidianamente vengono pubblicate all'interno della sezione “Magazine”.

 Il Magazine di Lovepedia è una sorta di piazza virtuale dove gli utenti possono confrontarsi sui più vari argomenti, come cronaca, attualità, tendenze e news inerenti la coppia e i single. Non solo: è anche una sorta di vetrina in cui mettersi in mostra per attirare l'attenzione degli altri iscritti.

 Iscriversi in un sito di dating come Lovepedia ha sicuramente un netto vantaggio rispetto agli incontri reali: si possono conoscere già a priori informazioni di una persona che ha colpito il nostro interesse. In questo modo diventa più semplice rompere il ghiaccio utilizzando le informazioni in nostro possesso che colpiranno sicuramente l'attenzione del nostro interlocutore.

 Ovviamente è importante superare la timidezza e portare fuori dallo schema una conoscenza virtuale per preferire un incontro face to face, in modo da valutare se tutte quelle sensazioni ed emozioni provate trovano anche riscontro nella realtà.

 E se anche la prima volta non dovesse andare bene, non occorre farne un dramma: l'importante è tentare e fare bagaglio delle proprie esperienze.

 La diffidenza nei confronti dei siti di incontri può essere superata leggendo le varie Testimonianze di persone che hanno trovato la propria anima gemella o per lo meno qualcuno con cui condividere momenti della propria esistenza.

 Se ne trovano di diverse all'interno dell'apposita sezione di Lovepedia.

 Leggere per credere.

 A questo punto non resta che iscriversi e provare a mettersi in gioco: in fondo non c'è nulla da perdere.

 


Tag : Scienze e Tecnologia
Thu, 20 Jul 2017 11:34:24 +0200

L'intimo più adatto alle tue giornate di lavoro!

Donne a lavoro

La vita moderna, si sa, è fatta di corse continue, tra casa, lavoro, figli, amiche, palestra e tantissimi impegni. Per poter affrontare sempre al meglio ogni momento, è fondamentale scegliere il giusto abbigliamento e, soprattutto, il giusto intimo.

 Per questo motivo, sin dal mattino, quando ci si prepara ad affrontare una giornata intensa e ricca di impegni, è necessario saper scegliere con cura ogni capo di abbigliamento, non solo pantaloni, gonne o camice, ma anche l'intimo, dagli slip al reggiseno, dai leggins ai lupetti. Solo in questo modo si potrà avere la certezza di riuscire ad affrontare tutti gli impegni programmati in maniera tranquilla, senza fastidiosi problemi legati a elastici stretti, ferretti scomodi o top inadeguati. 

Quando si vive costantemente fuori casa si dovrebbe poter sapere a cosa si va incontro, quali sono gli appuntamenti da programmare e, quindi, quale l'intimo da scegliere. Se si lavora regolarmente in ufficio, ad esempio, può essere molto semplice decidere per un capo che si adatti al tipo di lavoro che si deve svolgere, sedute o in piedi a seconda delle mansioni cui si è addette. In caso di lavori da svolgere prevalentemente sedute, è necessario puntare su un intimo che non blocchi la circolazione con elementi strutturali troppo comprimenti. Chi ama andare in palestra durante la pausa pranzo deve avere la possibilità di cambiare il proprio abbigliamento e, soprattutto, i capi intimi, prediligendo prodotti in cotone, traspiranti e anallergici. A seconda del tipo di sport che si pratica è importante tenere conto sia degli slip che del reggiseno. I primi, oltre ad essere in cotone, devono garantire comfort senza stringere troppo; i secondi devono essere realizzati in modo da sostenere e proteggere nel giusto modo, evitando micro-traumi al seno, molto comuni quando si svolgono attività ad alto impatto quali salti, corsa o sport da contatto. Utilizzare capi di intimo in cotone o comunque in fibre naturali e di alta qualità, è fondamentale non solo perché essi garantiscono un'elevata traspirazione rispettando la pelle, ma anche e soprattutto perché quando si ha la pelle delicata o si è allergici agli elementi sintetici il cotone rappresenta uno dei materiali più idonei. 

Quando si parla di intimo di cotone, da oltre quarant'anni si intende Cotonella. Questo brand, infatti, assicura un intimo di alta qualità, realizzato con tessuti traspiranti, colori ottenuti da pigmenti naturali, elevata resistenza, durata nel tempo e massimo comfort. Inoltre, il cotone scelto da Cotonella per realizzare i vari capi di intimo rispetta tutti gli standard igienici ed ecologici richiesti dalla normativa, assicurando pertanto la possibilità di vestire indumenti sicuri e non solo eleganti e pratici. Ecco che allora, vestendo Cotonella, la scelta dell'intimo per affrontare le differenti attività lavorative diventa soprattutto una questione soggettiva, legata al gusto personale e al tipo di attività da affrontare. Chi preferisce slip a vita alta o a vita bassa, brasiliane o tanga, potrà trovare un gran numero di modelli perfetti per soddisfare le varie necessità di stile e colore. Ugualmente, per i reggiseni, sarà possibile puntare su modelli di reggiseno brasserie da donna, con ferretto o meno, a balconcino o coprenti o ancora modelli sportivi o push up. Infine, per quante fanno ampio uso anche di top, body, lupetti, canottiere, leggins e altri capi di intimo, Cotonella è in grado di suggerire modelli sempre nuovi, con colori alla moda, forme comode e in grado di assicurare sempre il giusto comfort, eleganza e praticità in ogni momento della giornata.


Tag : Moda
Thu, 20 Jul 2017 11:24:40 +0200

Solstizio d' Estate

Solstizio d' Estate

Il Solstizio d' Estate è il giorno dell' anno in cui inizia l' estate astronomica e coincide con il giorno con più ore di luce.

 

Il solstizio d' Estate è il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo cammino apparente lungo l'eclittica, il punto di declinazione massima, Il Sole culmina nel punto più alto rispetto all'orizzonte del suo percorso annuale.

Nel giorno del Solstizio d' Estate tutti i luoghi che si trovano sulla latitudine nord di 23° 27' i raggio del sole a mezzogiorno cadono perpendicolarmente, questo è dovuto dall' inclinazione dell' asse terrestre, che poi sarebbe ciò che determina le quattro stagioni.

Nell' emisfero boreale, dove si trova anche l' Italia, il solstizio d' Estate coincide con il giorno più lungo dell' anno, riferito al maggior numero di ore di luce, in Italia saranno più di 15. Fino ad oggi le giornate sono andate progressivamente allungandosi, da domani in poi andranno accorciandosi fino a culminare nel solstizio invernale, il giorno più corto dell'anno, che quest' anno ricade il 21 dicembre.

Durante il giorno più lungo dell' anno il numero di ore di luce sarà massima nell'emisfero nord, e toccherà un record nel circolo polare artico, dove il Sole trascorrerà gran parte delle 24 ore sopra all'orizzonte. Nell'emisfero boreale, il bagliore solare sarà visibile fino a un'ora e mezza dopo il tramonto.

Il giorno del solstizio non capita sempre lo stesso giorno, questo perché ritarda di circa 6 ore l'anno per via del fenomeno degli equinozi, lo spostamento dell’asse attorno al quale la Terra compie la rotazione giornaliera e torna al punto di partenza ogni 4 anni, quando arriva l'anno bisestile che risistema le cose, un stratagemma inventato per evitare il progressivo scostamento tra il calendario e le stagioni. E questo è anche il motivo per cui il solstizio d'estate cade il 21 o il 20 Giugno. Per la stessa ragione il solstizio invernale cade il 21 o il 22 Dicembre.

Stonehenge e Solstizio d' Estate
Stonehenge e Solstizio d' Estate

Il solstizio d' estate ha anche un collegamento con Stonehenge, un raggio di Sole attraversa un trilite e cade sull'altare centrale del sito archeologico: questo "segno" celeste permetteva agli antichi di individuare il passaggio delle stagioni.

La posizione del Sole nel solstizio d'estate a Stonehenge, così come doveva apparire in antichità, quando il sito era completo.


Tag : Scienze e Tecnologia
Thu, 22 Jun 2017 00:18:27 +0200

Pulizie di primavera - Puoi optare per il fai da te o avere un intervento Yougenio solo per te!

Pulizie di Primavera

Le pulizie di primavera ovviamente vanno fatte con l'arrivo della primavera, ma prima di procedere è necessario decidere quali interventi realizzare, e in che momento farli.
Possono infatti essere soltanto un modo per disinfettare l'abitazione in maniera più approfondita del solito, il momento per mettere in funzione la casa delle vacanze o l'occasione per realizzare qualche lavoro di manutenzione alla casa o al giardino.

 Prima di ogni cosa quindi occorre pianificarle e valutare se è il caso di chiedere aiuto per evitare di spendere tempo e fatica e per ottenere un lavoro realizzato con strumenti e prodotti professionali e di conseguenza più efficace.

Ma quando procedere alle pulizie di primavera? Con l'aumento delle temperature anche la casa viene organizzata per il clima estivo. Gli armadi vengono puliti, i copriletto invernali vengono messi via mentre devono essere installate le zanzariere. Il terrazzo o i balconi vengono eventualmente attrezzati per trascorrervi del tempo e le piante possono necessitare di qualche cura particolare. Nel dare un nuovo assetto alla casa è necessario igienizzare gli ambienti anche in quelle zone normalmente poco utilizzate come la parte alta degli armadi, i ripostigli che vengono svuotati e nuovamente riempiti o quelle zone di terrazzi e balconi di solito un po' abbandonate.

Per decidere il momento in cui procedere alle pulizie di primavera in appartamento una possibile soluzione è quella di seguire il clima meteorologico. A volte l'arrivo climatico della primavera coincide con la fine di marzo. Altre volte capita che ci voglia più tempo per avere una temperatura mite. Scegliere di fare le pulizie di primavera subito o aspettare dipende dal ritmo di vita familiare. Se ad esempio si devono ospitare persone per la Pasqua o per i classici ponti che ci sono tra il 25 aprile e il primo maggio allora è necessario pulire la casa per accogliere al meglio amici e parenti. Se invece non ci sono queste esigenze si può seguire l'andamento del meteo ed eventualmente far coincidere le pulizie di primavera con il cambio di stagione.

Un discorso a parte deve poi essere fatto per il giardino. In funzione del tipo di piante che ci sono è necessario seguire un preciso calendario degli interventi da realizzare. In questo caso ci si può rivolgere ad un consulente esperto per saperne di più su quando e come procedere.

Quali interventi realizzare durante le pulizie di primavera. I lavori più comuni e necessari riguardano senza dubbio l'igienizzazione. Soprattutto per quelle case in cui dovessero essere presenti soggetti allergici alla polvere, la primavera è il momento in cui è necessario pulire il mobilio dalle parti alte, al suo interno e, possibilmente, anche negli spazi sottostanti. Si può dire infatti che la lotta alla polvere è l'obiettivo numero uno e a questo scopo vanno lavati anche quei tessuti esposti come i tendaggi o i rivestimenti dei divani. In questa fase anche le pareti devono essere pulite. In alcuni casi basta aspirare la polvere con apposite attrezzature in altri casi è preferibile rinfrescare le pareti con una tinteggiata.

Con l'arrivo delle temperature alte e in vista di una frequente apertura delle finestre anche i vetri meritano una pulizia che li liberi dalla polvere. Un'attenzione speciale deve infine essere riservata al giardino. In primavera è importante realizzare quegli interventi preventivi per evitare il proliferare di insetti.

Nel momento in cui si decide che è tempo di pulizie di primavera è importante decidere se si vuole procedere con il 'fai da te' o affidandosi ad un team di professionisti. La prima strada è percorribile se si ha il tempo di occuparsi delle pulizie e se ci sono da pulire pochi spazi facilmente raggiungibili. Se invece si ha poco tempo a disposizione e gli interventi da fare sono impegnativi rivolgersi a dei professionisti è meno faticoso, più sicuro e garantisce un risultato migliore. A questo scopo è possibile rivolgersi a Yougenio, la nuova realtà, nel mondo delle pulizie, attiva a Roma, Firenze, Bologna, Milano e Torino.


Yougenio offre un insieme di servizi a chi desidera avere supporto nelle pulizie della casa, nell'igienizzare e nella cura del giardino. Lo staff è inoltre in grado di fornire consulenza in merito ai tempi e ai modi in cui eseguire gli opportuni interventi.


Tag : Acquisti e consigli
Wed, 14 Jun 2017 12:32:59 +0200

Come organizzare un viaggio Low Cost

Come organizzare viaggio Low Cost

Come organizzare un viaggio Low Cost con le recenti tecnologie come internet, app e social network, è diventato sempre più facile e quasi tutti quando organizzano un viaggio cercano di risparmiare quanto più possibile. 

 

Risparmiare senza dover rinunciare al proprio viaggio da sogno non è un illusione, tutto sta nel sapersi organizzare. La prima cosa da fare quando si organizza un viaggio è pianificare tutto prima. 

Una volta decisa la meta da raggiungere la prima cosa da fare è pianificare cosa si vuole visitare nel tempo a disposizione. Pianificare in anticipo cosa visitare durante il viaggio permetterà di risparmiare parecchio e di non avere brutte sorprese una volta che si è raggiunti la meta desiderata. La pianificazione della vacanza va fatta in base a quanti giorni si hanno a disposizione e il tempo necessario da impiegare per le singole visite. 

Una volta scelta la meta e pianificato l' itinerario il prossimo passo è quello di decidere come arrivarci. Quasi sempre il metodo più semplice per raggiungere la meta di un viaggio è in volo. Esperienza dimostra che una volta trovato il volo per il viaggio che stiamo organizzare, conviene se si cerca di risparmiare, è non fermarsi al primo volo trovato, molto spesso per la stessa tratta compagnie diverse offrono costi differenti. Quindi meglio confrontare tutte le offerte delle compagnie e scegliere quella più conveniente per il nostro viaggio. Un altro consiglio per evitare brutte sorprese e informasi bene sull' aeroporto di destinazione. Molto città hanno più di un aeroporto più o meno distanti dalle città. Bisogna stare attenti perché può capitare che un volo a un prezzo vantaggioso è dato dal fatto che avrà come destinazione l' aeroporto più lontano dalla città con conseguenza un eccessivo costo per il trasporto dall' aeroporto al centro città. Informasi sui costi di spostamento da e per l' aeroporto può permettervi di risparmiare parecchio.

Beach and Snow - 468x60

Prima di confermare i biglietti per l' aereo conviene prima decidere con molta cautela dove alloggiare. Di solito prendere un alloggio lontano dal centro, che offre prezzi molto bassi, non risulta essere molto conveniente. In Alcune città come Londra il costo della metropolitana è in base alla distanza dal centro. Quindi alloggiare in albergo molto lontano dal centro con prezzi molto bassi può comportare un costo eccessivo per il trasporto. Conviene, di fatto, pianificare bene quante volte si avrà necessità di utilizzare i mezzi di trasporto e in base al costo degli alberghi e scegliere quello che ci farà sicuramente risparmiare su tutto il viaggio.

468 x 60 IMU Full Banner

Scegliere l' albergo è un operazione abbastanza semplice infatti ormai grazie a internet, social network e app, ogni struttura alberghiera ha un sito o un profilo social con cui poterli contattare e avere informazioni su quanto costi il soggiorno. Come per i volo, è sempre meglio non fermarsi subito al primo albergo ma valutare le offerte di più alberghi per poter cosi scegliere quella che ci permette di risparmiare di più.

Un altro fattore che influisce sul costo generale del viaggio è il periodo. Se avete intenzione di risparmiare sul viaggio potete optare di prenotare tutto nei periodi di bassa stagione dove i prezzi risultano molto inferiore e dove si troveranno sicuramente meno turisti e a volte risultano i migliori periodi per godersi le meraviglie del posto che stiamo visitando. Una volta che si è trovato il volo adatto l' alloggio nel periodo stabilito non resta che prenotare il tutto e poi fare le valigie.

A volte può capire che confrontare tutte le offerte di voli, alberghi etc.. sia un lavoro molto lungo, basti pensare a dovere consultare i siti di tutti gli alberghi e farsi inviare i preventivi per ognuno, per poi confrontarli. Ma grazie alle tecnologie come internet e app questo lavoro può essere semplificato in pochi click. Esistono siti come Momondo e Booking che riescono a confrontare le offerte di volo e albergo di migliaia di siti in tutto il mondo, mettendo a disposizione i migliori prezzi su volo e hotel, cosi da poter scegliere quella più conveniente per il viaggio low cost che abbiamo deciso di fare.


Tag : Viaggiare e altro
Wed, 14 Jun 2017 00:25:24 +0200

Sesso: l' orgasmo vaginale non esiste

Orgasmo Vaginale

Sesso: l' orgasmo vaginale non esiste. Secondo alcuni sessuologi l' orgasmo vaginale non esiste. Molto fingono di averlo per sentirsi normali.

 

Secondo alcuni sessuologi molte donne fingono di avere un orgasmo vaginale semplicemente per sentirsi normale e non per soddisfare il proprio partner. Secondo le affermazioni se alcune donne credono di non riuscire ad avere un orgasmo vaginale è perché questo non esiste .

La vagina è un organo interno responsabile della riproduzione che non ha una struttura anatomica tale da poter scatenare un orgasmo. Il termine orgasmo vaginale è stato inventato da Sigmund Freud sulla base di opinioni personali prive di basi scientifiche. Questa teoria fu usata semplicemente per far accettare alla donna il suo ruolo sociale.

In base all' ultime affermazioni le donne che affermano di avere un orgasmo vaginale, ricorrono a questo termine solo perché usato da più di 100 anni dai sessuologi ma che in realtà è sbagliato dal punto di vista scientifico, perché l’orgasmo è sempre scatenato dagli organi erettili della vulva (clitoride, piccole labbra ecc.), che tutte le donne possiedono, per questo bisogna parlare semplicemente di “orgasmo femminile”, come si usa genericamente “orgasmo maschile” per gli uomini.

Orgasmo vaginale, uterino, clitorideo, del punto G,ecc non esistono, ma si deve parlare semplicemente di orgasmo femminile, in questo modo le donne non si sentiranno più in inbarazzo e anormali se non provano una cosa che non esiste e si sentiranno più libere di parlarne.

Tutte le donne possono avere orgasmi, indipendentemente dal tipo di rapporto e dalle posizioni, se ricevono le giuste stimolazioni degli organi erettili. La stimolazioni va sempre fatta per entrambi i partner affinché si possa raggiungere l' orgasmo , che può avvenire anche senza avere il cosi detto rapporto vaginale.

Sapere che l’orgasmo vaginale non esiste sarà una liberazione anche per i maschi, non ci saranno più ansie da prestazione, perché non è il pene quello che conta ma sono le mani e altro che bisogna sapere come e dove usare.  

Fonte: IlFattoquotidiano


Tag : Cuoriosità
Sat, 10 Jun 2017 01:13:43 +0200