Ultime Zoomate di napatri@ - Tutte 3

napatri@ ha ricevuto 1986 click!

Feed Rss CercoCerco

5 tecnologie fantascientifiche che la gente crede esistano veramente
tecnologia fantascienza

5 tecnologie fantascientifiche che la gente crede esistano veramente. Molta più gente di quello che si potrebbe credere confonde la fantasia con la realtà, e non sono pochi quelli che basano le loro conoscenze su quello che vedono nei film. Il risultato è che molti confondo effetti speciali con oggetti o tecnologie realmente esistenti.

 

E’ questo il risultato di un sondaggio svolto sulla popolazione inglese, sondaggio che ha dato esiti sconfortanti .


Circa il 20% degli adulti è convinto che le spade-laser di Star Wars esistano nella realtà.

Il 24% delle persone è convinto che sia possibile il teletrasporto di un essere umano

Il 50% delle persone è convinta che ci siano delle tecnologie di cancellazione della memoria

Il 40% degli adulti è convinto che i volopattini di “Ritorno al Futuro 2” esitano realmente 

Il 18% delle persone è convinta di vedere la gravità.

Va dato atto però che data la velocità di sviluppo della tecnologia, può effettivamente essere difficile per molti stare al passo con cosa è reale e cosa è fantascienza. Ad esempio, il 78% degli inglesi crede che i “mantelli dell’invisibilità” siano fantascienza pura, mentre sono già stati fatti dei modelli sperimentali (proprio dall’Università di Birmingham) e ben il 90% crede sia assolutamente impossibile fare crescere ad un animale un altro paio di occhi, cosa che invece vari ricercatori hanno dimostrato possibile.


Come guardare la MotoGP in streaming
MotoGP  diretta streming

Come guardare la MotoGP in streaming. Tra pochi giorni sarà dato il via al campionato di MotoGP e per non perdersi nessuna gara sarà possibile le vicende dei campioni in moto anche in streaming.

La stagione del campionato di MotoGP sta per prendere il via tra pochi giorni e grazie alle nuove tecnologie, sarà possibile seguire la lotta per titolo mondiale tra Valentino Rossi e gli Spagnoli anche in diretta streaming, oltre alla tradizione TV.

Grazie alle tante piattaforme presenti online, guardare la MotoGP in diretta streaming gratis non è più cosi complicato. Per Guardare La MotoGP in streaming non serve altro che una buona connessione a Internet e un abbonamento alla piattaforma satellitare Sky, che ha acquistato i diritti della MotoGP.

Per vedere le dirette streaming delle gare di MotoGP i clienti Sky possono accedere alla piattaforma online Sky Go che permette di vedere in streaming gratuitamente le prove libere del venerdì, le qualifiche del sabato e la gara della domenica. Per chi non possiede un abbonamento a Sky, potranno vedere alcune gare in diretta o in differite su TV 8, canale 8 del digitale terrestre, che mette a disposizione sul proprio sito anche lo streaming live della MotoGP.

Se poi vi trovate all' estero e non volete perdervi nessuna gara del MotoGP, allora per poter usufruire dello streaming online delle piattaforme Sky GO e TV8, avrete bisogno di un collegamento VPN, che vi permette di collegarvi con un IP italiano e permettervi il collegamento al streaming della MotoGP.


Guardiani della Galassia Vol. 2
Guardiani della Galassia Vol. 2

Guardiani della Galassia 2. Il secondo capitolo della pellicola ispirata ai personaggi dei fumetti Marvel che fecero la loro prima apparizione nel 1969, racconta una nuova avventura nello spazio infiniti dei guardiani pronti per una nuova sfida.

 

In Guardiani della Galassia 2 il gruppo di eroi sarà impegnato nello scoprire le origini di Peter Quill, ma nello stesso tempo dovrà combattere per mantenere unita la squadra. Per riuscire nella loro impresa la squadra di eroi dovrà allearsi con vecchi nemici e potrà contare sull'aiuto di nuovi amici, espandendo ulteriormente l'universo cinematografico Marvel.

Nel secondo capitolo di Guardiani della Galassia il gruppo di super eroi dovrà rimanere più unito di fronte a rivelazioni sconvolgenti come la comparsa del misterioso padre ( interpretato da Kurt Russell ) di Pert Quill che lo abbandono sulla terra quando era ancora bambino.

Guardiani della Galassia 2 Baby Grooth

In Guardiani della Galassia 2, per la gioia dei fan, ci sarà anche il ritorno di Baby Groot, il grande albero animato che nella prima pellicola si sacrificava per salvare i compagni, ma, come avranno notato chi ha avuto la pazienza di attendere la fine della sigla finale del primo capitolo, rinasceva come una piccola pianta ballerina nei titoli di coda.

Guardiani della Galassia 2 da il via alla cosi detta Fase Tre della Marvel Studios, che consiste nella produzione massiccia, rapida e seriale dei film basati sui Marvel Comics, improntato quasi a imitare il ritmo dei fumetti, con film pensati su misura per ogni personaggio (o gruppo di personaggi) e altri in cui gli stessi si uniscono insieme, in occasione di un evento crossover che ha come cardine il team degli Avengers e i film ad esso dedicati.

DATA USCITA: 25 aprile 2017

GENERE: Azione, Fantascienza

ANNO: 2017

REGIA: James Gunn

ATTORI: Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista, Michael Rooker, Kurt Russell, Vin Diesel, Karen Gillan, Bradley Cooper

SCENEGGIATURA: James Gunn

FOTOGRAFIA: Henry Braham

MONTAGGIO: Fred Raskin, Craig Wood

MUSICHE: Tyler Bates

PRODUZIONE: Marvel Studios

DISTRIBUZIONE: Walt Disney Studios Motion Pictures

 


Ghost in the Shell (Film)
Ghost in the Shell Film

Ghost in the Shell il film è l' adattamento cinematografico in live action del manga omonimo realizzato da Masamune Shirow nel 1989.

 

In Ghost in the Shell, ambientato in un Cyberpunk ,il Maggiore Motoko Kusanagi e la Sezione 9, reparto speciale della polizia che combatte il terrorismo informatico, devono scovare un misterioso hacker in grado di introdursi nei cervelli cibernetici e prenderne il controllo.

Ghost in the Shell Scarlett Johansson

Il film racconta la storia di Major, un agente speciale, un ibrido tra cyborg e umano unico nel suo genere, che guida la task force speciale Section 9. Incaricata di fermare i più pericolosi criminali ed estremisti, la Section 9 dovrà confrontarsi con un nemico il cui obiettivo singolare è quello di annientare i progressi nel campo della cyber technology della Hanka Robotic.

Major è un agente in un corpo interamente cibernetico, ha un'anima umana, il Ghost, che cova sotto la corazza, Shell, ed è la causa del suo disagio.  

DATA USCITA: 30 marzo 2017

GENERE: Azione, Fantascienza

ANNO: 2017

REGIA: Rupert Sanders

ATTORI: Scarlett Johansson, Michael Pitt, Michael Wincott, Takeshi Kitano, Pilou Asbæk, Christopher Obi, Joseph Naufahu, Juliette Binoche

SCENEGGIATURA: Jonathan Herman, Jamie Moss

FOTOGRAFIA: Jess Hall

MONTAGGIO: Billy Rich, Neil Smith

MUSICHE: Clint Mansell

PRODUZIONE: DreamWorks SKG, Grosvenor Park Productions,Paramount Pictures, Seaside Entertainment

DISTRIBUZIONE: Universal Pictures

PAESE: USA


John Wick Capitolo 2
John Wick Capitolo 2

John Wick Capitolo 2.

John Wick, più temuto killer del mondo, è costretto ancora una volta a tornare in azione. Questa volta il motivo che lo costringe a tornare alla sua vecchia vita è un patto di sangue.

John Wick, il più temuto sicario del mondo, è costretto a tornare in azione per onorare un vecchio patto di sangue con un suo ex socio.

Sembra che non ci sia pace per John Wick, il leggendario sicario ancora una volta è costretto a vestire i suoi vecchi panni a causa di un patto di sangue stipulato anni fa con un suo vecchio socio.

Nella prima pellicola il leggendario sicario fu costretto a rivestire i panni della sua vecchia vita per vendicare la morte della moglie. Nel secondo capitolo ad obbligarlo a rivestire quei panni, questa volta, è un suo vecchio amico che l' obbliga a onorare un patto di sangue stipulato anni fa tra i due.

John Wick, costretto a rimettersi in gioco grazie a un ex socio che trama di prendere il controllo di una oscura organizzazione internazionale. Vincolato da un giuramento di sangue, John decide di aiutarlo e si dirige a Roma dove affronterà alcuni dei più spietati killer al mondo.

L'implacabile sicario John Wick, dopo aver scelto di ritirarsi dalle scene criminali, viene costretto a tornare alla vecchia vita dal suo vecchio socio Santino D'Antonio.

 

DATA USCITA:16 marzo 2017

GENERE: Azione, Thriller

ANNO: 2017

REGIA: Chad Stahelski

ATTORI: Keanu Reeves,Riccardo Scamarcio,Claudia Gerini, Ian McShane, Common, Ruby Rose, John Leguizamo, Laurence Fishburne, Peter Stormare

SCENEGGIATURA:Derek Kolstad

FOTOGRAFIA:Dan Laustsen

MONTAGGIO:Evan Schiff

MUSICHE:Tyler Bates

PRODUZIONE: 87Eleven, Lionsgate, Thunder Road Pictures

DISTRIBUZIONE: Eagle Pictures

PAESE: USA

DURATA:122 Min


Olanda: Semafori per gli smartphone dipendenti
Semafori smartphone dipendenti

In Olanda arrivano i semafori per gli smartphone dipendenti. Agli incroci installati semafori per i pedoni distratti dall’ utilizzo del proprio smartphone.

Un dato molto preoccupante evidenzia come sono in aumento gli investimenti dei pedoni, causati da loro stessi a causa dell’ utilizzo degli smartphone mentre camminano. Inoltre una ricerca ha evidenziato che l’ 86% dei pedoni  più giovani (18-24 anni) ha dichiarato di non guardare la strada mentre attraversa.

Per questo motivo negli ultimi anni sono aumentati i progetti che hanno cercato di trovare una soluzione a questo grave problema. Ultimo tra questi c’è quello di una società Olandese che ha realizzato un sistema chiamato +LightLine.  Il sistema +LightLine è molto semplice, è costituito da una striscia di LED che illumina la pavimentazione in corrispondenza degli attraversamenti pedonali, diventando rossa o verde in base al colore del semaforo corrispondente.  Il prototipo, installato nella cittadina di Bodegraven Reeuwijk, avvisa anche quando sta per scattare il rosso mediante un’evidente intermittenza, a prova di distratto.

Oltre che in Olanda anche in altri paesi si stanno studiando soluzione per cercare di arginare il problema dei pedoni smartphone dipendenti. In Germania per esempio, sono stati installati ai bordi degli incroci dei segnalatori luminosi che diventano rossi quando il semaforo è rosso e verdi quando si può attraversare. In questo modo gli smartphone dipendenti, naturalmente rivolti verso l’asfalto, potranno accorgersi dei semafori. In cittadina cinese, invece, sono state realizzate due corsie separate nel marciapiede,  una dedicata agli imprudenti Smombies, terminate nato dall’ unione delle parole smartphone e zombies per identificare tutti i pedoni che, distratti dai loro telefoni, camminano in uno stato di isolamento dal mondo reale e una per coloro che camminano prestando attenzione.


La bella e la bestia
La bella e la Bestia

La Bella e la Bestia ritorna al cinema con il remake in live action dell'indimenticabile classico d'animazione Disney del 1991.

La bella e la bestia ha origini antiche. La prima forma letteraria nella risale al 1550, fino ad arrivare all'elaborazione canonica di Jeanne-Marie Leprince de Beaumont ,nel 1740, la trasforma nella favola moderna che tutti conosciamo.

Nel 1991 la Disney decide di realizzare un film di animazione ispirato ad una delle fiabe più belle e famosa del mondo. Il risultato del lavoro è favoloso tanto che tutti sembrano stregati dalla forza esemplare di questa favola tradotta con cura dalla Disney attraverso i personaggi e i corpi, i movimenti e le geometrie coreografiche.

La Bella e la Bestia Servitù incantata

La celebre fiaba La Bella e la Bestia torna sul grande schermo in una nuova rivisitazione live-action dell'indimenticabile classico d'animazione Disney. La storia racconta il fantastico viaggio di Belle, giovane donna brillante, bellissima e dallo spirito indipendente che viene fatta prigioniera dalla Bestia e costretta a vivere nel suo castello. Nonostante le proprie paure, Belle farà amicizia con la servitù incantata e imparerà a guardare oltre le orrende apparenze della Bestia scoprendo l'anima gentile del Principe che si cela dentro di lui.

La rivisitazione live action del celebre classico d'animazione Disney arriverà nelle sale italiane il 16 marzo 2017. L'amata fiaba La bella e la bestia tornerà sul grande schermo in una nuova veste grazie alla regia di Bill Condon e alla sceneggiatura di Stephen Chbosky. Emma Watson e Dan Stevens interpretano rispettivamente Belle e la Bestia/il principe mentre Luke Evans è Gaston, Emma Thompson è Mrs. Bric e Kevin Kline interpreta Maurice, il padre di Belle.

DATA USCITA: 16 marzo 2017

GENERE: Fantasy, Sentimentale

ANNO: 2017

REGIA: Bill Condon

ATTORI: Emma Watson, Dan Stevens, Luke Evans, Emma Thompson, Kevin Kline, Josh Gad

SCENEGGIATURA: Stephen Chbosky, Evan Spiliotopoulos

FOTOGRAFIA: Tobias A. Schliessler

MONTAGGIO: Virginia Katz

MUSICHE: Alan Menken

PRODUZIONE: Mandeville Films, Walt Disney Pictures

DISTRIBUZIONE: Walt Disney Pictures

PAESE: USA


Joan Baez la regina della Folk Music
Joan Baez

Joan Baez è una cantautrice e attivista statunitense, nota per il suo stile vocale che le fece guadagnare l'appellativo di Regina della Folk Music, così come per il suo impegno nei diritti civili e nel pacifismo.

Joan Baez è nata a New York il 9 Gennaio 1941. Con una carriera che dura da oltre 50 anni, nonostante sia considerata una folksinger, la sua musica ha spaziato anche nel rock, pop, country e gospel. Famosa anche per le sue interpretazioni dei brani degli amici e colleghi come Woody Guthrie, Bob Dylan, The Beatles, The Rolling Stones, Stevie Wonder e molti altri. Nota anche per aver fatto conoscere a tutto il mondo, con una sua interpretazioni, il brano di Gianni Morandi, “C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”.

La carriera di Joan Baez ebbe inizio verso la fine degli anni 50. A causa del lavoro del padre, nel 1958, Joan si trasferisce assieme alla famiglia a Belmont un sobborgo di Boston. Nella vicina Cambridge prende vita il Club 47, uno dei primi locali indipendenti d' America dove ci si poteva rilassare , incontrare amici ed ascoltare jazz. In questi club, detti anche coffè house sono banditi i cocktail e le formalità dei night club, l'unica cosa che viene offerta e il caffè e il jazz, ma bene presto diventa il luogo ideale per la Folk Music che meglio si presta, sia per ragioni ideologiche, che pragmatiche. Ed è proprio qui che si vede la nascita della regina della Folk Music, Joan Baez.

Joan ha solo 17 anni ma è già molto ambiziosa. Non perdere occasione per esibirsi con i musicisti più esperti, cerando di apprenderne le tecniche. La giovane Baez assimila tutto quello che i folk di Cambridge le possono offrire, come canzoni, arrangiamenti, tecniche, interpretazioni e tutto quello che c' era da imparare.

Al successo di Joan Baez contribuisce l' immagine seduttiva quasi irresistibile che si era costruita. Joan gioca sull' esotismo del suo cognome e sfrutta a suo vantaggio la paura da palcoscenico, puntando tutto sulle mani e sui piedi, le uniche parti del suo corpo che le piacciono. E mentre la mani vengono messe in mostra mentre si esibisce alla chitarra, i piedi vengono esibiti nudi durante gli show, ma ciò su cui Joan può sicuramente contare è la sua voce incredibile mai udita prima.

Presto le sue doti non passano inosservate e riesce a procurarsi un contratto che le permette di suonare regolarmente al Club 47, incantando tutti. Non manca molto che viene notata da Albert Grossman, proprietario del Club The Gate Of Horn che le offre un contratto di due settima per affiancare Bob Gibson. Tra Gibson e Joan nasce un intesa perfetta tanto che lei si innamora di lui e lui colpito dalla sua bravura la invita per il mese successivo al festival Folk di Newport per cantare con lui. Davanti a 13mila spettatori e sotto una pioggia incessante Joan sale sul palco e con la sua voce incanta tutti.

La formidabile esibizione di Joan Baez a Newport attira l' interesse dei discografici e dei media nazionali sulla comunità folk e Joan, ben presto, riceve un offerta dalla Vanguard per un album, una raccolta di ballate folk e blues, che verrà pubblicato nel Novembre del 1960. Nonostante il disco venga poco pubblicizzato, rimane in classifica per 140 settimane, fino a raggiungere la 14esima posizione e diventa disco d' oro, fatturando più di 1 milione di dollari.

Joan Beaz oltre che per la sua voce incredibile, che le fece guadagnare il titolo di regina del Folk, è nota anche per il suo impegno nei diritti civili e pacifismo, molto probabilmente ereditata dal padre, che, per i suoi ideali pacifisti, rifiutò di lavorare al progetto Manhattan per la costruzione della bomba atomica.

Detta "l'usignolo di Woodstock" dopo la sua celeberrima esibizione al festival nel 1969, Joan Baez divenne un'icona del pacifismo e della lotta per i diritti civili, in particolare per l'opposizione alla guerra del Vietnam. Note le sue proteste contro la guerra del Vietnam, tanto che incito la resistenza fiscale, trattenendo il 6% delle tasse , destinate ai fondi militari. Note anche le sue lotte in difesa dei diritti umani, degli omosessuali e per l' ambiente.

Joan Baez e Bob Dylan

Tra le relazioni che Joan Baez ha avuto durante, quella che più ha influenzato la sua vita non solo privata ma anche musicale è stata quella avuta con Bob Dylan.

Joan incontrò Dylan per la prima volta nel 1961 al Gerde's Folk City del Greenwich Village. A quel tempo Joan aveva già pubblicato il suo album di debutto e la sua popolarità come "Regina del Folk" emergente stava crescendo. Baez inizialmente non fu affatto colpita dal giovane Dylan ma rimase impressionata da una delle sue prime composizioni, Song to Woody.

Il loro legame iniziò a diventare qualcosa di più. Nel 1963, Joan aveva già pubblicato tre album, due dei quali disco d'oro, e invitò Dylan a cantare al suo fianco al Newport Folk Festival, dove interpretarono assieme il brano di Dylan With God on Our Side, il primo di un'innumerevole serie di duetti fra i due. Normalmente durante il tour, Joan invitava Bob a cantare sul palco.

Come dichiarò da lei, i brani di Dylan aggiornarono i suoi temi di protesta e richiesta di giustizia. Con il tour di Dylan del 1965 nel Regno Unito, dopo due anni di intensa relazione sentimentale con Joan, il rapporto cominciò a raffreddarsi. Nonostante le incomprensioni, alla fine i due seppellirono l'ascia di guerra e andarono in tour assieme, come parte del tour di Dylan Rolling Thunder Revue, nel 1975-76.

Joan Baez ha interpretato anche il ruolo della "Donna in bianco" nel film di Bob Dylan del 1978 Renaldo and Clara. Dylan e la Baez, assieme a Carlos Santana, andarono in tour assieme nuovamente nel 1984.

Joan Baez compose almeno due brani su Dylan. In To Bobby, del 1972, implorava Dylan di ritornare all'attivismo politico, mentre in Diamonds & Rust, dall'omonimo album del 1975, ricorda in modo diretto ed esplicito i suoi sentimenti per lui. Quanto ai riferimenti alla Baez nei brani di Dylan, sono meno espliciti.

Joan baez la regina della Folk Music

Joan Baez, la regina del Folk, ancora oggi si divide tra le sue attività musicali e di lotta per i diritti umani e pacifisti, ricevendo durante la sua lunga carriera numerose onorificenze.

Fonte: La Storia del Rock.


Logan: Wolverine
Logan Wolverine

Logan è il terzo Spin-off degli X-Man dedicato a Wolverine ed è l' adattamento cinematografico del fumetto della Marvel Il Vecchio Logan, ambientata nel futuro.

In Logan vedremo un Wolverine molto diverso da come eravamo abituati a vederlo. In un ipotetico futuro la popolazione mutante è calata drasticamente e gli X-Men si sono divisi. Logan sembra aver perso ogni speranza, i suoi poteri rigeneranti si stanno indebolendo, ora vive nascosto e lavora come autista prendendosi cura di un malato professor X ( Xavier ). A stravolgere la pacata vita di Logan e del professore X sarà l'arrivo di una ragazza speciale.

Logan: Wolverine Hugh Jackman

Un giorno incontra una donna che gli chiede di scortare sua figlia Laura sino ai confini del Canada. Logan in un primo momento rifiuta, ma il professore Xavier aspetta quella ragazzina da molto tempo. Laura infatti possiede una forza straordinaria, molto vicina a quella di Wolverine. Il suo DNA contiene il segreto che la lega a lui ed è per questo che è inseguita dai membri di un’organizzazione molto potente.

Logan Sarà l' ultimo film in cui Wolverine verrà interpretato da Hugh Jackman, tratto dai fumetti Marvel Comics Vecchio Logan ( Old Man Logan ) di Mark Millar e Steve McNiven ed è il sequel di X-Men le origini - Wolverine del 2009 e Wolverine - L'immortale del 2013 e la decima pellicola di film sugli X-Men.

DATA USCITA: 01 marzo 2017

GENERE: Azione, Fantasy

ANNO: 2017

REGIA: James Mangold

ATTORI: Hugh Jackman, Elizabeth Rodriguez, Patrick Stewart, Boyd Holbrook, Stephen Merchant, Richard E. Grant, Eriq La Salle, Dafne Keen, Elise Neal

SCENEGGIATURA: Michael Green, David James Kelly

FOTOGRAFIA: John Mathieson

MONTAGGIO: Michael McCusker

MUSICHE: Cliff Martinez

PRODUZIONE: Donners' Company, Marvel Entertainment, TSG Entertainment

DISTRIBUZIONE: 20th Century Fox


Resident Evil: The Final Chapter
Resident Evil: The Final Chapter

Resident Evil: The Final Chapter e' il sesto e ultimo film della saga tratta dal famoso videogioco Resident Evil.

Resident Evil: The Final Chapter come dice anche il titolo è sesto ed ultimo capitolo Della saga ispirata dal monster game Resident Evil.

Anche nell' ultimo capitolo che i precedenti la protagonista sarà sempre Alice ( Milla Jovovich ) che dopo gli eventi accaduti in Resident Evil Retribution, priva dei suoi poteri sovrumani farà ritorno dove tutto ha avuto inizio, a Raccoon City.

La Umbrella Corporation è alla stretta finale, pronta a sferrare l'ultimo attacco contro i superstiti all'Apocalisse. Anche questa volta sembra che l'unica speranze risiede ancora in Alice.

Si torna a Racoon City. In una lotta contro il tempo, Alice ritroverà gli amici di una volta e, grazie a una nuova improbabile alleanza, si scontrerà con orde di non morti e con nuovi mostri mutanti. Fra la perdita delle sue capacità sovrumane e l'imminente attacco dell' Umbrella, Alice vivrà la sua avventura più difficile, nel tentativo di lottare per salvare il genere umano, che rischia di precipitare nell'oblio.

Resident Evil 6 The final Chapter Alice ( Milla Jovovich )

In Resident Evil: The Final Chapter, Alice , l’unica e ultima speranza per la razza umana, si risveglia all’interno della struttura segreta della Umbrella e svolgendo indagini approfondite, scopre alcuni segreti del suo misterioso passato. Senza un rifugio sicuro, Alice continua a cercare i responsabili dell’epidemia; un inseguimento che la condurrà da Tokyo a New York, Washington D.C. e Mosca, un viaggio che culminerà con una sconcertante rivelazione che la costringerà a rimettere in discussione tutte le sue certezze Con l’aiuto di nuovi alleati e vecchi amici, Alice dovrà combattere per sopravvivere abbastanza a lungo da sfuggire ad un mondo sull’orlo dell’oblio. Il conto alla rovescia è iniziato.

Resident Evil: The Final Chapter , l' ultimo capitolo della saga uscirà nelle sale cinematografiche a partire dal prossimo 16 Febbraio e sarà il finale conclusivo della saga durata per ben 16 anni.

DATA USCITA: 16 febbraio 2017

GENERE: Azione, Horror, Thriller

ANNO: 2017

REGIA: Paul W.S. Anderson

ATTORI: Milla Jovovich, Ali Larter, Iain Glen, William Levy, Ruby Rose, Shawn Roberts, Eoin Macken, Fraser James

SCENEGGIATURA: Paul W.S. Anderson

FOTOGRAFIA: Glen MacPherson

MONTAGGIO: Doobie White

MUSICHE: Paul Haslinger

PRODUZIONE: Capcom Company, Capcom Entertainment, Constantin Film International

DISTRIBUZIONE: Warner Bros. Pictures

PAESE: Germania, Australia, Canada, Francia