Giochi 2018 - la cerimonia di chiusuraCina - via limite due mandati presidentePapa - Siria:Non combattere male con maleMinniti:fascismo?C'è massima attenzioneMps - Padoan: Stato resterà anni in bancaArriva il gelo?Italiani - scorte di zuppeFriuli - sisma 3.8 in provincia di UdineGentiloni:"Voto utile contro populismo"Pyongyang a Usa:non mendichiamo dialogoArriva Burian da stanotte - neve e gelo
di

Bolletta della luce non pagata, ecco cosa cambia : Scoperto morosi ripartito tra tutti gli utenti!

Bolletta della luce non pagata, ecco cosa cambia : Scoperto morosi ripartito tra tutti gli utenti!
Novità sulle bollette della luce, c'è una nuova voce di pagamento ovvero - lo scoperto lasciato dai ...
Bolletta della luce non pagata, ecco cosa cambia : Scoperto morosi ripartito tra tutti gli utenti!

Bolletta della luce non pagata, ecco cosa cambia : Scoperto morosi ripartito tra tutti gli utenti!
Novità sulle bollette della luce, c'è una nuova voce di pagamento ovvero - lo scoperto lasciato dai morosi verrà ripartito tra tutti gli utenti. Ma non solo, vediamo i dettagli e cosa cambierà sulla nostra bolletta. Cosa accade se la bolletta della luce non viene pagata?  Secondo un'indagine, sono quasi un milione le famiglie che non pagano la bolletta elettrica in Italia - l'insoluto totale stimato si aggira intorno al miliardo di euro. E le richieste di sospensione sono state ben 826mila nel mercato di maggior tutela e 602mila nel mercato di maggior tutela. Nel primo caso le sospensioni revocate per avvenuto pagamento sono state il 15%, nel secondo caso il 61%. 

In totale si arriva a 940mila famiglie morose sulle quali pende la sospensione del servizio - dati aggiornati al 2015. Ecco la novità, a partire da quest'anno, in seguito a una serie di provvedimenti legislativi - ricorsi e sentenze del Tar e del Consiglio di Stato che l’Autorità dell'energia ha formalizzato. Da ora lo scoperto lasciato dai morosi viene ripartito su tutte le famiglie italiane. Insomma, una prima fetta di oneri generali elettrici (pari a circa 200 milioni di arretrati) sarà distribuita tra tutti i consumatori. 

Saremo noi tutti a rimborsare alle società elettriche il buco creato negli oneri parafiscali da chi evade la bolletta della luce. Come segnalato, alcune aziende elettriche erano entrate in crisi e qualcuna aveva addirittura dovuto chiudere i battenti, quando si è trattato di saldare ai fornitori alcune voci parafiscali della bolletta che erano state fatturate ai consumatori ma non erano state incassate. Da segnalare che il meccanismo per ripartire l’evasione su tutti i consumatori era già stato adottato per il canone Rai, che si paga attraverso la bolletta. 

L'Autorità dell’Energia – che ora si chiama Arera – ha quindi autorizzato l’inserimento di una nuova voce sulle bollette, si tratta di un contributo che pagheranno tutte le famiglie italiane a copertura degli scoperti lasciati dai morosi. Scoperti che, in passato, hanno portato al fallimento di alcune aziende del mercato libero. Arera ha così deciso di ripartire tra gli utenti gli oneri generali di sistema, una parte della fattura elettrica, non pagati dai morosi. Il fenomeno dei mancati pagamenti della bolletta della luce viene così spalmato su tutti i consumatori che, in questo modo, pagheranno il conto di chi evade la corrente. 

Tra le novità, da segnalare anche la modifica della prescrizione. In passato la prescrizione della bolletta della luce era di cinque anni. Con la legge di bilancio 2018 è stata portata a due anni. Questo significa che il fornitore potrà chiedere solo gli arretrati degli ultimi 24 mesi e non oltre. Con il cambiamento della prescrizione per le bollette non pagate di luce, acqua e gas ci sono non solo tre anni in meno, rispetto al passato, per il recupero dei crediti, ma anche tre anni in meno per i tempi di conservazione delle ricevute di pagamento. L'obbligo di archiviare le bollette pagate, per poter dimostrare l’adempimento, permane solo fino a quando il credito non è prescritto; una volta che si è verificata la prescrizione, infatti, il debitore non è più tenuto a dimostrare il versamento degli importi al fornitore, ma può limitarsi a sollevare la contestazione della prescrizione. 

E' necessario precisare che da quando il canone Rai è stato inserito nella bolletta elettrica bisogna anche considerare questo ulteriore aspetto - per l'imposta sulla tv la prescrizione è di dieci anni. Bisognerebbe quindi conservare le bollette della luce per un decennio solo per dimostrare l'assolvimento dell’imposta sulla televisione. Sono previsti sconti per chi non riesce a pagare la bolletta per le famiglie con Isee non superiore a 8.107 euro o quelle con tre figli e un Isee sotto 20mila euro. Il valore del bonus dipende dal numero dei componenti della famiglia e varia da circa 112 a 165 euro l’anno. Possono ottenere il bonus le famiglie con malati costretti a utilizzare apparecchiature elettromedicali. 
Altre notizie per : Bolletta luce
Zazoom Tv - Live Video Breaking News
Segui gli aggiornamenti e vedi gli ultimi video su : Bolletta luce
Scritto da miriamferrazzu@ letto volte.
zazoom
- 4 5 4
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore - Immagini e foto presenti sono a scopo esemplificatico
Cerca Tags : AttualitàBolletta lucenon pagatacosa cambiaScoperto morosi Di' la tua e commenta questo post!