Usa-Seul - si cerca traiettoria missiliN.Corea - manovre Seul - Usa - GiapponeBorsa: Shanghai positiva - a +0 - 15%Borsa - Tokyo apre in rialzo a +0 - 36%Bitcoin - valuta digitale sopra 15.600 $Usa: se Anp snobba Pence chiude dialogoBerlino: trovate munizioni - è allarmeYemen - Guterres: stop a "stupida guerra"
di

Novità Pensioni : Migliaia di domande Ape sociale respinte

Novità Pensioni : Migliaia di domande Ape sociale respinte
Si legge nel dossier dell'Inca, il patronato della Cgil : «Si avvicina il responso dell'Inps sulle ...
Novità Pensioni : Migliaia di domande Ape sociale respinte

Novità Pensioni : Migliaia di domande Ape sociale respinte
Si legge nel dossier dell'Inca, il patronato della Cgil : «Si avvicina il responso dell'Inps sulle oltre 60 mila domande di Ape sociale (15 ottobre) già presentate ma, considerando il numero di quelle respinte, l'appuntamento rischia di svelare amare sorprese per chi ne ha fatto richiesta. Numeri ufficiali non ce ne sono ma sono tutt'altro che irrisori». Secondo l'Inca, «ancora una volta, l'Istituto previdenziale pubblico si rende protagonista di interpretazioni eccessivamente restrittive delle norme, tali da ridurre in modo consistente il numero dei beneficiari dell'indennità Ape sociale a 63 anni di età, anche se sono nelle condizioni di particolare fragilità occupazionale». 

Il patronato della Cgil avverte : «Un flop ampiamente prevedibile a causa delle eccessive rigidità imposte da Inps, in contrasto con le intenzioni del legislatore e in alcuni casi addirittura contro legge, che rischia di vanificare del tutto le pur magre aspettative di reinserire qualche elemento di flessibilità nel sistema previdenziale italiano, più volte richiesto unitariamente da Cgil, Cisl e Uil... Con motivazioni diverse in contrasto con le disposizioni della norma e del decreto applicativo relativo all'Ape sociale, il rigetto delle richieste da parte di Inps è tutt'altro che circoscritto a casi isolati». 

Secondo l'Inca, «l'Inps, nel respingere le domande, trascura le caratteristiche peculiari dei compensi percepiti a titolo di lavoro occasionale di tipo accessorio che, sin dalla sua prima formulazione normativa, è sempre stato un reddito esente da imposte, che non incide sullo stato di disoccupazione. Pertanto, il lavoratore che abbia reso la propria disponibilità all'attività lavorativa e alla partecipazione alle politiche attive, come vuole la norma, e che abbia i requisiti contributivi e anagrafici per l'Ape sociale (63 anni di età e 30 anni di contributi) ha diritto a tale indennità».  

Il patronato della Cgil denuncia anche casi di richieste respinte addirittura «senza o con motivazioni generiche», comunque tali «da non consentire al lavoratore di difendersi in modo adeguato, nonostante il sacrosanto diritto del lavoratore di conoscere con precisione le motivazioni per poter chiedere un eventuale riesame della richiesta di Ape sociale».

Intanto il rinvio dell’aumento dell’età pensionabile, revisione della pensione anticipata precoci e dell’Ape sociale, Ape sociale con requisiti più leggeri per le lavoratrici con figli, anticipo pensionistico per i professionisti che fruiscono del cumulo dei contributi, sono i principali aspetti in cui interverrà la legge di Bilancio 2018, in base a quanto attualmente reso noto dal Governo.
Altre notizie per : Pensioni

Zazoom Tv - Live Video Breaking News
Segui gli aggiornamenti dei fatti più importanti dal mondo.
Scritto da Miriam Ferrazzuolo Letto 578 volte
zazoom
- 4 5 4
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore - Immagini e foto presenti sono a scopo esemplificatico
Cerca Tags : AttualitàPensioniApe socialedomande respinteInca Di' la tua e commenta questo post!