Cina - Xi: "Economia aprirà le sue porte"Amnesty:Rohingya massacrati da birmaniGiappone: si cerca elicottero scomparsoSegel accusa Bob Weinstein di molestieCacciarono medico da aereo: licenziatiTokyo:Borsa apre positiva - Nikkei +0 - 15%Google: guerra alla violenza sul webRussiagate - Spicer interrogato da PmGiudice Hawaii blocca travel ban TrumpPd: su Bankitalia nessuna ingerenza
di

Urano : scoperto un asteroide troiano

Urano : scoperto un asteroide troiano
Scoperto per caso un nuovo oggetto che condivide l'orbita con il settimo pianeta; è il secondo ma ...
Urano : scoperto un asteroide troiano

Urano : scoperto un asteroide troiano
Scoperto per caso un nuovo oggetto che condivide l'orbita con il settimo pianeta; è il secondo ma potrebbero essercene molti altri.  Degli asteroidi "troiani", che oscillano attorno ai due punti di librazione lagrangiani lungo l'orbita di vari pianeti, abbiamo parlato più volte (si leggano i recenti articoli di E.Bonora sui nuovi troiani di Nettuno e sulla ricerca di troiani della Terra da parte di Osiris-Rex). Per ora, la famiglia di gran lunga più popolata e famosa è quella di Giove, che attualmente ne conta oltre 6000, seguita da Nettuno per il quale se ne conoscono 9 (ma si sospetta che ne possieda più di Giove). Per Urano, invece, la statistica era ferma a un solo oggetto, 2011 QF99 scoperto 6 anni fa. Ora se ne aggiunge un altro, 2014 YX49, che come il precedente alberga nel punto L4 e quindi precede Urano nella sua orbita attorno al Sole, formando con questi due corpi un triangolo equilatero come illustrato qui sotto.

 I troiani di Giove e Nettuno dovrebbero essere, per la maggior parte, oggetti primordiali che occupano stabilmente quella posizione da miliardi di anni; per questo motivo, contengono preziose informazioni sulla nascita del sistema solare, tanto che la NASA ha appena annunciato l'intenzione di visitare alcuni di loro nel prossimo decennio (missione "Lucy"). Ma Saturno e Urano risiedono in una regione del sistema solare più tormentata perchè, da entrambi i lati, i troiani risentono della spinta gravitazionale degli altri due pianeti giganti; perciò la loro collocazione è instabile e si tratta, presumibilmente, di "troiani transitori".

 Le simulazioni fatte dai fratelli de la Fuente Marcos (autori dell'articolo il cui "abstract" è riportato qui sotto), indicano che l'asteroide era una volta un Centauro, un oggetto che costeggia le orbite dei pianeti giganti. Circa 60.000 anni fa, spinto dalla loro gravità, è stato catturato da Urano diventando un troiano e rimarrà tale per altri 80.000 anni, prima di tornare ad essere un centauro.

 "Rispetto al primo troiano, è un oggetto più grande, probabilmente il doppio", dice Carlos. Il nuovo asteroide è più luminoso rispetto al primo, ma la sua esatta dimensione dipende dalla quantità di luce riflessa. Se l'albedo fosse 0.5, sarebbe di 40 chilometri di diametro mentre, se riflette solo il 5% della luce, il suo diametro sarebbe di 120 chilometri.

Asteroid 2014 YX49: a large transient Trojan of Uranus

In the outer Solar system, primordial Trojan asteroids may have remained dynamically stable for billions of years. Several thousands of them accompany Jupiter in its journey around the Sun and a similarly large population may be hosted by Neptune. In addition, recently captured or transient Jovian and Neptunian Trojans are not uncommon. In contrast, no Trojans of Saturn have been found yet and just one Uranian Trojan is known, 2011 QF99. Here, we discuss the identification of a second Trojan of Uranus: 2014 YX49. Like 2011 QF99, 2014 YX49 is a transient L4 Trojan although it orbits at higher inclination (25.55 degrees versus 10.83 degrees), is larger (absolute magnitude of 8.5 versus 9.7) and its libration period is slightly shorter (5.1 versus 5.9 kyr); contrary to 2011 QF99, its discovery was not the result of a targeted survey. It is less stable than 2011 QF99; our extensive N-body simulations show that 2014 YX49 may have been following a tadpole trajectory ahead of Uranus for about 60 kyr and it can continue doing so for another 80 kyr. Our analysis suggests that it may remain as co-orbital for nearly 1 Myr. As in the case of 2011 QF99, the long-term stability of 2014 YX49 is controlled by Jupiter and Neptune, but it is currently trapped in the 7:20 mean motion resonance with Saturn. Consistently, the dynamical mechanism leading to the capture into and the ejection from the Trojan state involves ephemeral multibody mean motion resonances.
Leggi asteroide troiano su aliveuniverse.today
Altre notizie per : asteroide troiano

Zazoom Tv - Live Video Breaking News
Segui gli aggiornamenti dei fatti più importanti dal mondo.
Scritto da aliveuniverseimages@ Letto 1086 volte
zazoom
- 5 5 5
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore - Immagini e foto presenti sono a scopo esemplificatico
Cerca Tags : Scienzaasteroide troianouranopunto di lagrangeasteroide Di' la tua e commenta questo post!