di

LORENZO CREA, UNA VITA TRA SPORT, POLITICA E GRANDI EVENTI (INTERVISTA)

LORENZO CREA, UNA VITA TRA SPORT, POLITICA E GRANDI EVENTI (INTERVISTA) Lorenzo Crea, napoletano doc, classe '86, nato sotto il segno dello scorpione. Caparbio e ...
LORENZO CREA, UNA VITA TRA SPORT, POLITICA E GRANDI EVENTI (INTERVISTA)

LORENZO CREA, UNA VITA TRA SPORT, POLITICA E GRANDI EVENTI (INTERVISTA)
LORENZO CREA, UNA VITA TRA SPORT, POLITICA E GRANDI EVENTI (INTERVISTA) : Lorenzo Crea, napoletano doc, classe '86, nato sotto il segno dello scorpione. Caparbio e determinato, ama e difende a spada tratta la sua città di origine. La sua vita si divide tra spettacolo, sport e politica. Tifosissimo del Calcio Napoli è stato più volte opinionista in trasmissioni a tema. Oggi è anche organizzatore di eventi; con l'ausilio di validi collaboratori realizza sempre eventi di presitigio. Lo abbiamo incontrato per un'intervista sul GOSSIP DI SANCHEZ e ZAZOOM SOCIAL NEWS.

LORENZO CREA 2017 INTERVISTA


- Lorenzo hai da poco compiuto 30 anni. Un traguardo importante (festeggiato in grande stile con una mega festa all'Arena Flegrea). Che bilancio fai della tua vita finora?

Sì, è un traguardo importante e cominci certamente a fare delle riflessioni su ciò che è stato anche se, almeno spero, ho ancora una vita davanti a me. Questi 30 anni mi hanno portato tante gioie, molto dolore, ma in generale credo di aver vissuto con egual dignità sia i momenti belli che quelli tristi. Ho imparato a farmi scivolare addosso una quantità di cattiverie e idiozie varie che, anche ultimamente, mi sono state rivolte. Ma per fortuna un sorriso seppellisce sempre i poveri di spirito. Poi, al netto di tutto, penso sempre che parlare male degli altri alla lunga si rivela un boomerang. Nessuno ha mai raggiunto risultati mettendo in cattiva luce gli altri. I prossimi 30 anni, anzi, vorrei dedicarli molto di più a chi mi vuole bene piuttosto che pensare ai denigratori di professione. Si vive meglio e, in generale, è la cosa più giusta da fare. Dedicare tempo e attenzioni a chi ti ama è l'investimento più sicuro di questi tempi.

- Spesso si accomuna la politica con il gossip. Sei d'accordo con questa associazione di tematiche?

La politica è sempre più vissuta sotto le luci dei riflettori. La distinzione fra la dimensione privata e quella pubblica non c'è più da quando nel 1993 il Re della TV commerciale Silvio Berlusconi decise di scendere in campo. Piaccia o no questa è una rivoluzione culturale che è stato lui a portare nella vita politica di questo paese. I politici cercano il consenso sempre più in TV, anzi sui Social ultimamente. Il fenomeno 5 stelle è nato soprattutto grazie alla Rete. Con tutti i pro e i contro che questa evoluzione ha introdotto nel dibattito pubblico. Lo stesso Renzi ha riconosciuto che ha perso il Referendum perché sulla rete non è stato capace di far passare le buone ragioni del SI. Se, dunque, intendiamo come Gossip tutto ciò che suscita spasmodica curiosità beh si la Politica è molto spesso un Gossip. Cioè una chiacchiera. Forse è per questo che tante persone, al di là di ciò che votano, hanno una disaffezione sempre maggiore al sistema istituzionale e dei partiti. Questo porta a una democrazia ammaccata e a uno Stato nel quale sempre meno persone si riconoscono.
Ma tutto ciò, ahimè, è un fenomeno abbastanza diffuso. Pensiamo per un attimo agli USA dove un personaggio come Trump misogeno e razzista ha vinto le elezioni.
Naturalmente quando elettori votano bisogna sempre rispettare la loro volontà. Ma se immagino un mondo governato dall'asse Trump Putin mi vengono i brividi.

- In tanti ti definiscono lo "scapolo d'oro" della Napoli bene. Cosa pensi a riguardo?

Intanto trovo il termine "Napoli Bene" abominevole. So che sei d'accordo con me per questo lo dico così nettamente. La Napoli Bene è una cagata pazzesca. Io sono per la Napoli perbene quella che lavora onestamente, che si guadagna ciò che ha senza truffare gli altri o evadendo le Tasse, che non ha bisogno di raggirare nessuno per raggiungere una posizione sociale utile solo al proprio narcisismo e a curare la propria frustrazione. Mio padre era un immenso Avvocato ma veniva da una famiglia di commercianti, certo benestanti, ma ha buttato sangue sui libri e non ha certo ereditato studi professionali. È diventato un guru nel suo settore. Mia madre faceva la Professoressa di Filosofia poi ha vinto tutte le elezioni possibili da Napoli a Roma passando per Bruxelles e ha avuto una carriera politica straordinaria. Ma i miei nonni erano un Colonnello dell'Esercito e una Maestra Concertista. Questo lo dico perché i miei esempi di riferimento sono questi. E per questo io preferisco ai chiattilli quelli che ogni giorno producono per se e per gli altri. Senza puzza sotto il naso
Scapolo d'Oro? Scapolo. Spesso per colpa mia devo dire anche se ci sarebbe da fare un lungo discorso... Magari prima o poi metto la testa a posto anche io. Chi può dirlo.

- Da due anni purtroppo hai perso tuo padre. Un uomo a cui hai tenuto e tieni tantissimo. Che rapporto avevi con lui?

Non da figlio a padre in senso classico. Papà mi ha spesso accompagnato a giocare a calcio, qualche volta allo stadio, è stato protagonista di Domeniche spensierate. Di giorni e serate meravigliose. Ma mio padre era soprattutto un inarrivabile punto di riferimento morale e comportamentale. Tutti ne erano innamorati per questo. Mio padre aveva una lucidità straordinaria, una astuzia rara e una capacità di analisi fuori dal comune. Ed era un uomo profondamente innamorato di mamma tanto che ha rinunciato lui a fare politica per sostenere lei e dedicarsi alla professione. A quella professione che ha seguito fino all'ultimo sospiro preoccupandosi che tutte le carte dei suoi numerosi e importanti clienti fossero a posto . Perché da quelle carte derivava la vita di tante importanti aziende di questa terra. Questo era Papà un sorriso e un saluto per tutti un consiglio saggio per coloro che lo richiedevano. Un Uomo solido e responsabile, eticamente irreprensibile. Un Uomo, insomma. Mi manca tanto soprattutto quando sono indeciso su una decisione da prendere o su una posizione da assumere. Mi manca il confronto specie oggi che saprei come ribattere alle sue arringhe. Non me lo sono goduto abbastanza e questa è una responsabilità che mi assumo in pieno. Ma so che mi ha sempre seguito anche quando ero lontano da casa. E spero di poter onorare suo nome e suo esempio per tutto il tempo che sarò in questa Terra.

LORENZO CREA 2017 INTERVISTA

- Sei stato recentemente organizzatore dell'inaugurazione del ristorante giapponese SHINTO, sito a Cardito, in provincia di Napoli. Nell'occasione sono intervenuti tanti ospiti di prestigio. Com'è nata la vostra collaborazione?

È stata una straordinaria esperienza. E approfitto per ringraziare la famiglia Castaldo (Andrea, Salvatore, Miriam e Piero) per avermi chiesto di dare una mano a questa nuova grande iniziativa imprenditoriale. Dopo quella di Nemea che è ormai il centro sportivo più grande d'Italia.Così come ringrazio Raffaele Guarino per avermeli presentati anni fa.È stata una sfida avvincente perché portare 600 persone a Cardito non è stato facile. Nonostante la forza di un grande brand come Shinto, famoso in Italia e nel Mondo per la eccelsa qualità del Sushi, e nonostante la presenza annunciata di personaggi importanti come Alfonso Signorini, Alena Seredova e Stefano De Martino. Senza dimenticare l'arte di Lello Esposito e di Bruno Caruso, due grandi eccellenze campane famose nel mondo ormai. Ma, a giudicare da com'è andata, la sfida l'abbiamo vinta. Anzi stravinta. Anche perché ho scelto come partner un fuoriclasse della comunicazione come il mio amico Fabrizio Kuhne col quale ormai facciamo, professionalmente, coppia fissa. Anzi stiamo preparando tante cose interessanti insieme. Posso già annunciarti in anteprima che Fabrizio sarà referente di Miss Italia a Napoli insieme a me e a Luca Saporito. Ma naturalmente adesso siamo concentrati su Shinto che, già dal giorno della inaugurazione, ha fatto registrare il tutto esaurito.

Leggi lorenzo crea su blog.libero

Altre notizie per : lorenzo crea ↺

Live Video Breaking News

Segui gli aggiornamenti dei fatti più importanti dal mondo.

Scritto da Armando Sanchez Letto 515 volte
zazoom
- 4 5 4
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore - Immagini e foto presenti sono a scopo esemplificatico
Cerca Tags : Gossiplorenzo creaintervista 2017shintovita privata

Di' la tua e commenta questo post!