Eternit - "processi restino spacchettati"Oic: Gerusalemme Est capitale PalestinaIncidente nel San Gottardo - due mortiGarante:"Ryanair fuori da Costituzione"Biotestamento - ok del Senato ad art.1Migranti - Commissione Ue non segue TuskEmiliano: mi scuso paragone AuschwitzVideo agonia dj Fabo - commozione in aulaEurostat:record occupazione eurozona - UeBanche - C.Conti: derivati - 4 mld di danni
di

Going for Growth : più soldi in busta paga per salvare l'Italia!

Going for Growth : più soldi in busta paga per salvare l'Italia!
Se non si mettono più soldi nella busta paga degli italiani, se non si sgravano le piccole e medie ...
Going for Growth : più soldi in busta paga per salvare l'Italia!

Going for Growth : più soldi in busta paga per salvare l'Italia!
Se non si mettono più soldi nella busta paga degli italiani, se non si sgravano le piccole e medie imprese dai gravosi oneri fiscali e dall’asfissia di una burocrazia vecchia, inutile e perniciosa, i consumi continueranno a diminuire, le aziende a chiudere bottega e a sfornare anziché prodotti nuovi e competitivi solo altri disoccupati!  Se non si agisce presto e come si deve sul reddito degli italiani, il più basso dell’eurozona a fronte di una tassazione senza precedenti, il Paese muore! 

Confindustria e le associazioni di categoria della parte produttiva del Paese sembrano averlo capito e scendono in piazza per chiedere al governo di darsi una mossa.  Il sindacato nicchia, aspettando e sperando nel prossimo governo e poi ancora in quell’altro che verrà. 

Ma l’Europa non aspetta. E non certo per spirito umanitario o per il bene degli italiani, ma per il timore che il Belpaese non ce la faccia a pagare alla Troika le prossime bollette. La Ue impone un tavolo contrattuale e detta le condizioni: l'Italia deve spostare la sua politica del lavoro "tutelando maggiormente il reddito dei lavoratori e meno il posto di lavoro in sé stesso e migliorando la rete di supporto sociale". Lo scrive l'Ocse nel rapporto 'Going for growth' - Obiettivo crescita - in cui chiede anche di "abbassare il cuneo fiscale e il costo minimo del lavoro", “riformare l’educazione professionale”, “combinare con efficienza tutti gli elementi di supporto e attivazione, in particolare il training e le agenzie di collocamento, previste a livello regionale, con la fornitura dei sussidi che avvengono invece a livello nazionale”, "lavorare sulle carenze dei mercati finanziari” e “ristabilire bilanci sani nel settore bancario" per il rilancio dell'economia. 

L'Italia ha fatto "qualche passo avanti" su riforme strutturali e liberalizzazioni, ad esempio sugli orari dei negozi. Ma "servono ancora sforzi ulteriori". Ribadisce l'Ocse. In particolare, per Italia, Grecia e Spagna "rimane valida la raccomandazione di liberalizzare le professioni chiuse". Per migliorare la competitività, secondo l'Ocse l'Italia deve poi "ridurre le barriere alla concorrenza, aumentando l'applicazione della legge a tutti i livelli, riducendo la proprietà pubblica e i ritardi della giustizia civile". 

Resta prioritaria la necessità di ridurre la disoccupazione. Il tasso di disoccupazione in Italia è ormai "a doppia cifra", e per ora non ci sono segni di "inversione" imminente della tendenza all'aumento. "Diversi anni di consolidamento fiscale - scrive l'organizzazione - aggiustamenti nei bilanci del settore privato, bassa fiducia e disponibilità di credito ridotta hanno lasciato l'Italia con un tasso di disoccupazione a due cifre e nessun segno di un'inversione rapida e autosufficiente". A preoccupare l'Ocse è in particolare la disoccupazione di lunga durata (un anno o più), che con la crisi è inesorabilmente aumentata: nel 2011 riguardava già oltre la metà dei senza lavoro italiani, il 51,9%, e nel 2012 ha toccato quota 53%.
Leggi lavoro su freeskipper
Altre notizie per : lavoro

Zazoom Tv - Live Video Breaking News
Segui gli aggiornamenti dei fatti più importanti dal mondo.
Scritto da freeskipper@ Letto 661 volte
zazoom
- 4 5 4
© Articolo pubblicato secondo le condizioni dell' Autore - Immagini e foto presenti sono a scopo esemplificatico
Cerca Tags : Attualitàlavoroocsedisocupazionefreeskipper Di' la tua e commenta questo post!